Atti vandalici al "Parcoallegro" di Magione: i bambini incontrano il sindaco

Anche gli studenti della scuola elementare "Lombardo Radice" non ne potevano più di vedere il loro amato parco usato come un parcheggio dagli adulti e imbrattato con le scritte sui muri

Neanche i bambini delle classi terze, quarte e quinte della scuola elementare e materna “Lombardo Radice” non ne potevano proprio più di vedere il bel parco, chiamato proprio per la sua funzione ricreativa “Parcoallegro”, rovinato dai vandali e da adulti irrispettosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così, in maniera molti diligente e matura, hanno preso carta e penna e richiesto un incontro con il sindaco, Massimo Alunni Proietti, per trovare insieme una soluzione ad un problema non più sostenibile.

Il sindaco ha incontrato i rappresentanti, regolarmente eletti, della scuola elementare e materna durante la scorsa settimana, per cercare di trovare una soluzione a reti divelte, scritte offensive, distruzione del materiale didattico che i ragazzi piantono in occasione di progetto specifici, ritrovamento di indumenti da adulto presso la casetta dei giochi ma, la cosa che forse ha indignato di più gli alunni, è il fatto che molti adulti usino il parco come parcheggio.

"Non è possibile che dei bambini piccoli siano costretti a leggere frasi così offensive" – ha spiegato uno dei rappresentanti; e il parco, invece di essere un luogo sicuro, a causa delle bottiglie rotte, diventa un luogo pericoloso" ha aggiunto una ragazzina.

"Il parco utilizzato dalla scuola elementare – ha spiegato il Sindaco – è nato con una funzione pubblica, per cui utilizzabile nel pomeriggio da tutti i cittadini. Purtroppo il fenomeno del vandalismo interessa tanti altri spazi comunali: le aree pubbliche del capoluogo e delle frazioni, la Torre dei Lombardi. Un fenomeno difficile da controllare e che pesa economicamente sulle tasche di tutti i cittadini perché i danni fatti sono pagati con i soldi della collettività".

Se il vandalismo, fatto da sette o otto ragazzi, è un fatto che colpisce la sensibilità dei giovani cittadini ancora di più li indigna che alcuni adulti usino il parco come un parcheggio, passando con la macchina sull’area verde. Perfettamente visibili i segni degli pneumatici lasciati dalle automobili, con situazioni dell’assurdo come una mamma che per portare la bambina sullo scivolo ha parcheggiato la macchina davanti allo stesso.

Se gli uffici preposti si attiveranno a breve per risistemare alcuni dei danni provocati dai vandali; per cercare di arginare il fenomeno, e comunque per consentirne l’identificazione, verrà installata una videocamera che riprenderà l’intera area verde.








 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Temptation Island, la coppia perugina è già sul punto di scoppiare. Alessandro furioso, Sofia si rilassa tra carezze e balli bollenti

  • Maestro di danza muore mentre fa lezione a Santa Maria degli Angeli

Torna su
PerugiaToday è in caricamento