Evade dai domiciliari pericoloso componente di una banda di rapinatori in villa: acciuffato, ora è dietro le sbarre

I Carabinieri di Assisi sono riusciti ad arrestarlo dopo averlo rintracciato in città. La sua banda ha ucciso una 84enne durante una rapina in villa

Ora sconterà la sua pena in carcere dopo che era stato "graziato" dal Tribunale di Asti, dopo una sentenza di 7 anni e 4 mesi, gli erano stati concessi agli arresti domiciliari ad Assisi. Un albanese di 23 anni è tornano dietro le sbarre dopo essere evaso dai domiciliari per prendere una boccata d'aria. I Carabinieri di Assisi però tenevano sotto controllo il giovane dato che aveva fatto parte di una feroce banda di rapinatori in villa nel Nord Italia: a causa loro è deceduta una donna di 84 anni a cui avevano legato mani e piedi col nastro adesivo provocandole la morta. In poche ore, non senza apprensione per le caratteristiche criminali del fuggiasco, i militari hanno rintracciato il criminale portandolo in caserma. 

L’Autorità Giudiziaria di Asti, recependo appieno l’informativa dell’Arma, ha immediatamente revocato l’obbligo di dimora disponendo per il giovane pregiudicato
albanese l’applicazione della custodia in carcere; provvedimento notificato dai militari che l’hanno arrestato e portato alla casa circondariale di Perugia – Capanne a disposizione della magistratura.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sotto processo per evasione fiscale per la bolletta choc da 1 milione di euro

  • Cronaca

    Pasqua sicura sui treni e nelle stazioni, i consigli di sicurezza della Polfer

  • Cronaca

    Rissa nel parcheggio del supermercato a Perugia, quattro finiscono in manette

  • Cronaca

    La casetta di legno senza fondamenta è ugualmente un abuso e va demolita

I più letti della settimana

  • Tragedia lungo la strada a Perugia, Stefano muore a 43 anni: lascia tre figli

  • Tragico schianto con la moto, ospedale di Perugia in lutto per la morte di Stefano

  • Inchiesta sanità - Le false accuse per "bastonare" la primaria ribelle di Pediatria

  • Marsciano, schianto tra una moto e un'auto: centauro in codice rosso

  • Sanità, si allarga il numero degli indagati nella maxi inchiesta dell'Umbria

  • Sanità, le intercettazioni. Marini: "Ce l'hai tutte? Ha da fa la selezione...". Duca "Qui ce so le domande"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento