Pistola, passamontagna e rapine a mano armata: due giovani umbri beccati dai carabinieri

Ci sono quattro anni, ma alla fine sono stati catturati. I carabinieri di Assisi hanno identificato gli autori di due rapine, una a Bastia Umbra e una a Perugia: si tratta di due giovani del posto

Ci sono quattro anni, ma alla fine sono stati catturati. I carabinieri di Assisi hanno identificato gli autori di due rapine, una a Bastia Umbra e una a Perugia: si tratta di due giovani della provincia di Perugia. Per i due ragazzi, denunciati dai militari, l’accusa è di concorso in rapina, con le aggravanti di aver agito con il volto coperto e con una pistola.  

La prima rapina, ai danni di un distributore carburanti di Bastia Umbra, risale al 2013. Uno dei due malviventi, secondo la ricostruzione dei carabinieri, si è appostato in un piazzale del distributore e quando il complice ha finto di effettuare rifornimento ha assalito il benzinaio facendosi consegnare l’intero incasso di circa 2.700 euro.

Le indagini, spiegano ancora i militari, hanno permesso di attribuire ai due almeno un’altra rapina, questa volta avvenuta in Perugia ai danni di un centro scommesse, in cui furono rubati 17.000 euro in contanti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Incidente lungo la E45, 23enne in gravissime condizioni: è in prognosi riservata

  • Dramma in via Canali, donna di 49 anni trovata morta in un parcheggio

  • Perde il controllo del ciclomotore e finisce a terra, muore a 43 anni

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento