Assisi, allarme bomba: carabinieri fermano un ragazzo

Gli artificieri di Perugia sono intervenuti per analizzare un astuccio sospetto. I Carabinieri di Assisi hanno interrogato a lungo un uomo "informato sui fatti"

I Carabinieri di Assisi, dopo un allarme bomba nel giorno dei festeggiamenti per San Francesco e aspettando la visita del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, hanno ascoltato a lungo un uomo informato sui fatti, stando anche all'indicazione fornite dalle forze dell'ordine. Il ragazzo è un trentunenne incensurato originario della provincia di Milano, studente di ingegneria residente in Austria ed è stato denunciato per procurato allarme e interruzione di pubblico servizio.

L'unica certezza che l'allarme bomba è risultato infondato dato che si trattata di un astuccio al cui interno ci sarebbe stato un lettore dvd. Gli artificieri hanno dovuto comunque compiere tutte le analisi del caso anche per la presenza dei tanti fedeli giunti nella città serafica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo e freddo, prima nevicata dell'inverno 2019: il bollettino e le aree che saranno imbiancate

  • Inchiesta anti-ndrangheta a Perugia, tutti i nomi degli arrestati e fermati in Calabria e in Umbria

  • Aereo guasto atterra e si schianta, morti e feriti: la super esercitazione all'Aeroporto di Perugia

  • Si perde nella palude per inseguire un animale, cane salvato dai vigili del fuoco

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Tragedia a Mantignana: muore pedone investito da un'auto, inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento