Assalto notturno al supermercato e poi la fuga, ma i Carabinieri scovano la banda

Quattro uomini gli autori del furto avvenuto a Selci Lama, poi identificati grazie al lavoro dei militari della stazione di San Giustino e di quella di Città di Castello con la collaborazione del Nucleo Operativo e Radiomobile: pregiudicati, sono stati denunciati in stato di libertà

Niente riposo, nemmeno durante le ormai passate festività natalizie per la compagnia Carabinieri di Città di Castello. E tra le varie operazioni dei giorni scorsi c'è stata anche quella dei militari della stazione di San Giustino, riusciti a identificare quattro pregiudicati che prima di Natale si erano resi responsabili di un furto ai danni del supermercato 'Coop' di Selci Lama.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I FATTI - Nella notte del 23 dicembre scorso gli uomini - due italiani, un marocchino ed un rumeno tutti residenti in Valtiberina - dopo aver forzato le porte di ingresso del supermercato, avevano asportato vari generi alimentari per poi allontanarsi repentinamente quando si è attivato il sistema di allarme. Missione compiuta? Non in questo caso, perché i Carabinieri della stazione di San Giustino insieme a quelli della stazione di Città di Castello e al Nucleo Operativo e Radiomobile, sono riusciti a dare loro un volto nonostante i pochissimi elementi inizialmente a disposizione. Dopo una lunga e complessa attività d’indagine - che ha incluso la capillare ricerca di testimoni, l’esame delle immagini delle telecamere comunali poste sulle vie limitrofe e il controllo incrociato di targhe di autovetture e relativi intestatari - alla fine i militari sono infatti riusciti a identificare i componenti della banda, per i quali è scattata la denuncia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus | Lettera di risposta a Cucinelli: "Non per tutti volano felici le rondini: perchè non dà suggerimenti al Premier Conte?"

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, su Facebook e WhatsApp è tornata la bufala di Elisa Montagnoli

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, dalla spesa alle scarpe: le risposte dell'Istituto superiore di sanità sul contagio

Torna su
PerugiaToday è in caricamento