IL PERSONAGGIO Torna il funambolo Andrea Loreni: esibizione non in centro ma a Ponte San Giovanni

Ben presto sarà al Ponte (dove è venuto già qualche giorno fa) per studiare la logistica e tutto quanto occorre per il buon esito della prova

Andrea, ti aspettiamo… gridano in coro gli abitanti di Ponte San Giovanni. Non più in centro storico, ma nella popolosa frazione perugina si esibirà, facendo battere forte i cuori dei ponteggiani, il funambolo Andrea Loreni. Sarà un nuovo step – il terzo – dell’affascinante avventura che fa rivivere i fasti di Arturo Stroschneider, lo “Strucinàide” dei perugini. Ce lo aveva annunciato, lo spericolato equilibrista, al cinema Meliès, in occasione del convegno ConsapeWALmente, dopo la presentazione del docufilm autobiografico, “Any step is a place to practice”.

“Non escludo di poter tornare a Perugia”, ci aveva detto ben prima che l’accordo trovasse il verso giusto, anche economico, perché il costo della performance supera i 10 mila euro, Iva compresa. Ci conferma l’accordo il presidente della Pro Ponte, Antonello Palmerini, che si sta attivando per racimolare la cifra occorrente con cene e iniziative varie (alle quali darà man forte anche l’Inviato Cittadino, a titolo gratuito, si capisce. Non mancate il 15 novembre, alla sede in via Tramontani, per uno spettacolo tutto perugino!). “Il percorso della corda d’acciaio – dice Palmerini – sarà quello fra la zona mercato e il campanile della chiesa parrocchiale, alto ben 36 metri”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’evento – aggiunge – avrà luogo il 7 dicembre, intorno alle 16:30”. Ma non sarebbe stato più suggestivo aspettare il calar della sera? Chiediamo. Risposta: “Occorre evitare sovrapposizioni con l’accensione delle luci natalizie nell’acropoli”. “L’assessore Varasano e il sindaco non vogliono perdersi l’una né l’altra iniziativa”, specifica. Loreni, come di consueto, partirà dalla sommità di un mezzo mobile: camper, camion o roulotte. Ben presto sarà al Ponte (dove è venuto già qualche giorno fa) per studiare la logistica e tutto quanto occorre per il buon esito della prova. Il percorso sarà, letteralmente, tutto in salita: ci sarà, infatti, un notevole dislivello da affrontare. Buona fortuna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus | Lettera di risposta a Cucinelli: "Non per tutti volano felici le rondini: perchè non dà suggerimenti al Premier Conte?"

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, su Facebook e WhatsApp è tornata la bufala di Elisa Montagnoli

  • Coronavirus, bollettino medico del 26 marzo: in Umbria 20 morti, 802 contagiati e 12 clinicamente guariti

  • Coronavirus, nuovo bollettino medico in Umbria (25 marzo): 3 guariti in più, zero nuovi decessi, 710 contagiati

Torna su
PerugiaToday è in caricamento