Arrestato straniero a Gualdo Tadino: era ricercato dalla Calabria

I carabinieri hanno arrestato a Gualdo Tadino un ricercato rumeno, autore di reati contro il patrimonio su tutto il territorio nazionale. Adesso è rinchiuso a capanne

I Carabinieri hanno tratto in arresto un cittadino di nazionalità rumena A.M.C., classe ‘89, in Italia senza fissa dimora e responsabile di vari reati su tutto il territorio nazionale.

L’uomo, ospitato a Città di Castello da alcuni suoi connazionali D.D. (classe ’79), M.A.N.(classe’92) e N.D.G. (classe ’92) – deferiti all’A.G. per favoreggiamento personale, da qualche tempo si aggirava a Gualdo Tadino fino a quando, a seguito di specifico servizio di osservazione controllo e pedinamento,  non veniva bloccato da una pattuglia di quel Comando.

Al momento del controllo A.M.C. forniva false generalità, ma a seguito dei dovuti accertamenti, esperiti anche ricorrendo alle impronte digitali, non ci sono stati dubbi di sorta sulla sua reale identità.

L’uomo, sul quale gravava un ordine di catura, è ritenuto responsabile dall’A.G. di Vibo Valentia di numerosi reati contro il patrimonio su tutto il territorio nazionale. Esperite le formalità di  rito l’uomo è stato associato presso il carcere perugino di Capanne.

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

  • LA VIGNETTA di Giuseppe Pellegrini. Il Frecciarossa parte seconda: l'orario infernale!

Torna su
PerugiaToday è in caricamento