Aggredisce la nonna e strangola il cognato: 28enne perugino arrestato dalla polizia

La polizia di Perugia ha arrestato un 28enne perugino. Il ragazzo, in preda ai fumi dell'alcol, ha aggredito la nonna che tentava di aiutarlo e strangolato il cognato dell'anziana

La polizia di Perugia ha arrestato un 28enne perugino. Il ragazzo, in preda ai fumi dell'alcol, ha aggredito la nonna che tentava di aiutarlo e strangolato il cognato dell'anziana.

Tutto è cominciato intorno alle 17 di martedì 29 novembre. La sala operativa della Questura riceve la chiamata di una 70enne, perugina, residente nella immediata periferia di Perugia, che denunciava l'aggressione. I poliziotti corrono sul posto e trovano l’anziana, ancora in stato confusionale per quanto accaduto, che cercava di spiegare di aver subito la reazione violenta del nipote. 

Ufficialmente autista, in realtà spacciatore: 46enne perugino arrestato al PalaEvangelisti 

Secondo la ricostruzione della Questura “lo aveva visto accasciarsi al suolo in conseguenza dello stato di ubriachezza e aveva cercato di aiutarlo; il giovane aveva reagito alla sua offerta di aiuto con spintoni e percosse, minacciandola di spezzarle un braccio se non l’avesse lasciato in pace”. 

Piomba nel bar e spacca il naso alla ex moglie: arrestato 27enne perugino

E non è finita qui: “Durante la colluttazione – spiega ancora la Questura - era sopraggiunto il cognato dell’anziana, 86enne, residente nello stesso immobile ma nell’appartamento accanto, che aveva cercato di frapporsi tra i due; il ragazzo, per tutta risposta, gli si era scagliato contro e gli aveva stretto un asciugamano intorno al collo per farlo allontanare”. A quel punto i poliziotti hanno fermato il ragazzo. Il giovane è esploso di nuovo, aggredendo i due parenti. “Alle domande dei poliziotti – spiega ancora la Questura - il ragazzo non riusciva a rispondere in modo compiuto, reiterando frasi sconnesse e mantenendo un atteggiamento nervoso ed alterato che neppure l’intervento del personale sanitario del 118 riusciva a placare”.

E ancora: “Le verifiche effettuate facevano emergere un quadro famigliare complicato dalla dipendenza dall’alcool del ragazzo. Inoltre, negli ultimi venti giorni, si erano registrati 4 interventi delle forze di polizia per il reiterarsi degli episodi di aggressione in danno dei famigliari”. I 28enne è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e rinchiuso nel carcere di Capanne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus | Lettera di risposta a Cucinelli: "Non per tutti volano felici le rondini: perchè non dà suggerimenti al Premier Conte?"

  • Coronavirus, salgono a 14 le vittime: nella notte è deceduto in ospedale un 59enne

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, bollettino medico regionale del 22 marzo: 522 contagiati, 16 le vittime accertate

  • E alla fine il decreto sul lavoro è stato firmato, ecco le schede dei settori operativi e di chi potrà lavorare

Torna su
PerugiaToday è in caricamento