Gualdo Tadino: causa incidente e fugge: arrestato pirata della strada

I carabinieri di Gualdo Tadino ha arrrestato un cittadino gualdese per aver causato un incidente stradale ed essere fuggito senza prestare soccorso o allertare le autorità

Intorno alle 22.30 circa di venerdìsera una pattuglia della Stazione dei carabinieri di Gualdo Tadino sono intervenuti nei pressi della Via Flaminia, all'altezza svincolo zona industriale dove era stato segnalato un grave incidente stradale.

Giunti sul posto i militari hanno accertato che qualche minuto prima P.M. – gualdese classe 1965 – alla guida di un autocarro Mittsubishi, proveniente dalla zona industriale di Gualdo, nell’immettersi sulla Via Flaminia si era scontrato frontalmente contro una Fiat Panda, condotta da un cinquantenne gualdese, causandone il capovolgimento.

A seguito dell’impatto P.M. si dava repentinamente alla fuga senza prestare le cure del caso e senza allertare le autorità preposte in tali circostanze. I militari, allertati da alcuni passanti, dopo aver ricostruito tempi e dinamica del sinistro stradale, riuscivano a risalire alle generalità dell’autore dell’incidente.

Dopo aver pattugliato attentamente tutto il territorio, veniva rinvenuto l’autocarro nei pressi di San Pellegrino di Gualdo Tadino, ma dell’uomo nessuna traccia che veniva trovato nei pressi del domicilio della sua fidanzata a Gubbio, località Branca. Il pirata della strada veniva sottoposto al controllo dell’etilometro (positivo e per tale ragione veniva ritirata la patente) e al drug- test (per gli esiti bisognerà attendere qualche giorno).

La vittima dell’incidente, nel frattempo ricorso alle cure dei sanitari dell’Ospedale Civile di Gubbio veniva riscontrato affetto da “frattura del femore, ferite lacero contuse regione temporale sx, semi-amputazione orecchio sx” guaribile in 30 giorni.

L’uomo veniva quindi tratto in arresto per i reati di lesioni personali colpose gravi e fuga in caso di incidente con danni alle persone ed omissione di soccorso a persone ferite. Sabato mattina a Perugia presso il Tribunale, P.M. è stato giudicato con rito direttissimo. L'arresto è stato convalidato e concessione termini a difesa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Cicciolina girava per il centro di Perugia mostrando le sue grazie ai passanti

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

  • LA VIGNETTA di Giuseppe Pellegrini. Il Frecciarossa parte seconda: l'orario infernale!

Torna su
PerugiaToday è in caricamento