Serra di cannabis nel casolare di campagna e furto di energia elettrica: l'insospettabile resta in carcere

Il blitz nei giorni scorsi in un casolare a Città della Pieve. Scoperte oltre 165 piante. Il 49enne resta in carcere

Arresto convalidato e  custodia cautelare in carcere per un 49enne insospettabile, senza pregressi precedenti penali, che nei giorni scorsi è stato arrestato dalla squadra mobile di Perugia a seguito di un blitz all’interno del suo casolare in zona Città della Pieve. 

L’indagato – che deve rispondere di coltivazione ai fini di spaccio e di furto di energia elettrica – è comparso questa mattina dal gip Natalia Giubilei. La difesa – avvocato Michele Maria Amici, ha chiesto per il suo assistito una misura non custodiale anche in virtù dell’assenza di precedenti, ma il giudice ha confermato il carcere in quanto sussisterebbe la possibilità di reiterare il fatto.

I poliziotti della squadra mobile hanno scoperto come, all’interno del casolare suddiviso in tre stanze, venissero coltivate piante per la produzione di stupefacenti. Circa 168 quelle trovate in casa e ricche di infiorescenze da cui poter ricavare il principio attivo. Il raccolto, circa 50 chili, avrebbe fruttato al dettaglio un ingente guadagno. 

Secondo le indagini il 49enne si sarebbe anche allacciato abusivamente alla rete elettrica per poter coltivare le piante di cannabis per una spesa – presunta – di circa 7mila euro constatato dai tecnici Enel. Nell’immobile la polizia ha trovato il “kit” per coltivare cannabis: ventilatori, lampade e un impianto per controllare l’umidità. Per ora l’indagato resta in carcere. La difesa preannuncia che ricorrerà al Riesame.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento