Ponte San Giovanni, con 4 chili di hashish in campagna: arrestato

Gli uomini dell'Antidroga e dal Commissariato di Assisi hanno arrestato un grossista marocchino di hashish recuperando quasi quattro chili di stupefacente

Gli uomini dell'Antidroga e del Commissariato di Assisi hanno arrestato un grossista marocchino di hashish recuperando quasi quattro chili di droga. Si tratta di Z.E.H., nato in Marocco nel 1964, residente a Perugia in via dell’Aratro e pregiudicato

A seguito di alcune segnalazioni da parte di alcuni abitanti della zona di strada Ferrini a Ponte San Giovanni, l’Antidroga ed il Commissariato di Assisi avevano iniziato alcuni servizi di appostamento per verificare la presenza di una Fiat 600 che era stata vista, con a bordo un extracomunitario, fermarsi frequentemente lungo detta strada sterrata senza un apparente motivo.

Il servizio dava esito positivo poichè, nel corso della settimana scorsa, gli agenti notavano che l'auto condotta ed intestata al soggetto fermato, già conosciuto all’Ufficio per i suoi trascorsi penali, come persona dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti e solito occultare la droga in zone boschive.

Lo straniero alla guida dell’automobile, dopo essersi fermato lungo la strada Ferrini, scendeva dal veicolo e con fare guardingo, percorrendo alcuni metri per poi tornare all’auto riprendendo la marcia. Le successive giornate di appostamento hanno consentito di constatare nuovi passaggi da parte del marocchino che si fermava per alcuni minuti nelle varie zone che poi si sono rivelate di occultamento dello stupefacente.

Infine nel pomeriggio di martedì nella giornata di ieri la zona è stata perlustrata nelle prossimità dei luoghi di sosta dove erano stati nascosti circa 4 chili di hashish suddivisi in panetti da 100 grammi (per la precisione si tratta di 3 Kili e 800 grammi per altrettanti 38 panetti).

Visto il recupero dello stupefacente i poliziotti si sono appostati per attendere l'arrivo del sospettato e lo hanno tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. lnoltre, grazie ad una successiva perquisizione domiciliare, veniva rinvenuta e sequestrata la somma di euro 4.350 provento dello spaccio (lo stesso non ha alcuna fonte lecita di reddito).

Su disposizione del P.M. di turno Dott. Antonella Duchini, Z.H.E.condotto presso il Carcere di Capanne.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento