Tuoro, con un chilo di hashish in azienda: arrestato imprenditore 31enne

Un imprenditore di Tuoro sul Trasimeno è stato arrestato dai carabinieri locali, in collaborazione con i colleghi di Città della Pieve per detenzione ai fini di spaccio

Un giovane imprenditore 31enne di Tuoro sul Trasimeno è stato arrestato dai carabinieri guidati al maresciallo capo Giovanni Foglia e dal maresciallo Roberto Capanna, in collaborazione con il Nucleo operativo della compagnia di Città della Pieve, che gli hanno sequestrato un chilogrammo di hashish.

L'uomo è accusato del reato di detenzione a fini di spaccio di stupefacenti, mentre la droga è stata rinvenuta dopo una perquisizione a casa e sul posto di lavoro. Insieme all’hashish sono stati recuperati anche 50 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e 1.485 euro, ritenute guadagno dell'attività di spaccio.  

L'indagine dei carabinieri si era concentrata su alcuni soggetti del posto, già noti alle forze dell’ordine come consumatori di droga, che si incontravano nei pressi di un’azienda privata della zona industriale di Tuoro.

Insospettiti dai movimenti loschi, i militari hanno avviato gli accertamenti che hanno portato alle perquisizioni nelle quali sono stati impegnati dieci carabinieri, sei veicoli dell’Arma ed un'unità cinofila del nucleo di Bastia Umbra.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento