Entra di soppiatto negli uffici di una cooperativa e ruba portafogli e cellulari alle dipendenti: preso

L'uomo è stato arrestato per furto aggravato e processato con rito direttissimo. All'interno delle tasche aveva anche un martello frangi vetro

Arrestato per furto aggravato dopo aver rubato all’interno di una cooperativa sociale a Bastia Umbra, poco dopo l’ora di pranzo del 31 gennaio scorso. Si tratta di un tunisino 35enne con vari precedenti alle spalle, tratto in arresto in flagranza dagli agenti del Commissariato di Assisi.  Sono state le dipendenti della cooperativa a dare l’allarme al 113 dopo aver visto uno sconosciuto entrare nella struttura ed entrare negli uffici della direzione vicini all’ingresso, dove generalmente vengono lasciati gli effetti personali delle operatrici.

Alla richiesta di chi fosse, l’uomo è scappato, nonostante fosse inseguito da una delle operatrici ed è a quel punto che gli agenti, giunti sul posto, in base alla descrizione sono riusciti a rintracciarlo mentre cercava di nascondersi dietro un’auto parcheggiata lungo la strada.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scattata la perquisizione, l’uomo aveva in tasca un martello frangi vetro. Nel frattempo lungo la fuga l’uomo si era disfatto di quanto aveva asportato dagli uffici della cooperativa: due smartphone e un portafoglio con all’interno 200 euro, che venivano recuperati e restituiti alle legittime proprietarie, che riconoscevano l’uomo fermato dagli agenti come l’autore del furto commesso..Processato con rito direttissimo, per il 35enne sono stati disposti gli arresti domiciliari mentre sono state avviate le procedure per la sua espulsione dal territorio nazionale, in quanto clandestino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Battuta di pesca illegale nelle acque del Trasimeno: sorpresi con 150 chili di carpe e multati per 4mila euro

  • Coronavirus Umbria, il bollettino del 7 aprile: frenano ancora i contagi, sei nuovi decessi

  • Coronavirus, altre due vittime in Umbria: lutto a Perugia e Castiglione del Lago

  • Coronavirus, bollettino Umbria del 5 aprile: su 550 tamponi 29 contagiati, 300 tra guariti e quelli senza più sintomi

  • Coronavirus, bollettino regionale dell'Umbria del 4 aprile: sale il numero dei guariti, diminuiscono pazienti in terapia intensiva

Torna su
PerugiaToday è in caricamento