Scappa dalla Questura dopo l'arresto, braccato e catturato il fuggiasco: dovrà scontare tre anni di carcere

Gli agenti della Mobile gli hanno dato la caccia. Era riuscito a scappare dalla Questura dopo essere stato arrestato

Doveva scontare un definitivo di tre anni, quattro mesi e venti giorni, ma lui - un pregiudicato tunisino di 32 anni - era riuscito a farla franca,  dopo la cattura eseguita dagli agenti della Mobile nella giornata di venerdì 25 maggio. L'uomo era in compagnia di una coetanea albanese, sorpresa con oltre un etto di eroina. Entrambi bloccati e portati in Questura, il tunisino era riuscito a scappare. 

Gli agenti della squadra Mobile di Perugia, diretta dal vice questore aggiunto Virgilio Russo,gli hanno dato la caccia giorno e notte, fino alla serata di ieri, a Corciano, dove lo hanno rintracciato e arrestato. A finire nei guai per favoreggiamento, anche una italiana di 35 anni a cui il fuggitivo aveva chiesto aiuto per poter sottrarsi alla cattura. Perquisita, è stata trovata in possesso di due grammi di eroina. 

Placcato nel comune di Corciano. Alla vista degli agenti il 32enne  ha tentato nuovamente di dileguarsi ed è così che a scopo intimidatorio e al fine di farlo desistere dalla fuga, i poliziotti hanno esploso in aria  (e in tutta sicurezza) due colpi di pistola, tanto che alla fine è stato ammanettato e portato a Capanne dove sconterà la sua condanna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Ricerche sul monte Serrasanta a Gualdo Tadino, trovato il corpo del 40nne

  • Il Comune di Perugia assume personale, il bando e la scadenza

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento