Continuava a girovagare come se nulla fosse: ora dai domiciliari passa al carcere

All'ennesima violazione accertata, è scattata la denuncia al Magistrato di Sorveglianza che ha subito revocato al 51enne il beneficio concesso della misura alternativa alla detenzione

Circolava a bordo della propria auto per le vie di Petrignano di Assisi come se nulla fosse, ignorando completamente il provvedimento con il quale il Magistrato di Sorveglianza di Perugia lo aveva autorizzato ad allontanarsi dalla propria abitazione solo per andare al lavoro. Ma ora, un albanese di 51 anni e con precedenti penali alle spalle, dall'obbligo di dimora passerà direttamente in carcere. 

I militari della Compagnia di Assisi avevano già avuto sentore di precedenti analoghe violazioni alle prescrizioni imposte e allo scopo di verificare la reale permanenza dell’albanese nella propria abitazione durante gli orari imposti, hanno alla fine accertato che l'uomo usciva tranquillamente a bordo della propria autovettura per circolare indisturbato nelle vie cittadine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A seguito dell’ennesima violazione accertata, è scattata la denuncia al Magistrato di Sorveglianza che immediatamente ha revocato il beneficio concesso della misura alternativa alla detenzione ripristinando la custodia cautelare in carcere; il  provvedimento è stato eseguito eseguito dai militari che lo hanno arrestato e condotto al carcere di Capanne. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

Torna su
PerugiaToday è in caricamento