Maltrattamenti e presunte violenze sessuali sulla figlia 15enne: arrestato padre “padrone”

L'arresto è stato eseguito su ordinanza di custodia cautelare, il 12 ottobre. Il 51enne rimane in carcere per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale

Immagine d'archivio

Maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale nei confronti di una ragazzina di appena 15 anni. Con queste gravi accuse un uomo di 51 anni di origini marocchine e padre della giovane, è finito in carcere lo scorso 12 ottobre su ordinanza di custodia cautelare così come stabilito dal tribunale di Spoleto.  Sono stati i carabinieri della compagnia di Foligno, capitanata dal comandante Angelo Zizzi, ad arrestare lo straniero. 

I fatti risalirebbero al 26 maggio, quando in caserma si presentano i due figli dell’uomo: un giovane ragazzo maggiorenne, insieme alla sorellina di 15 anni. Sono loro a raccontare ai militari il lungo calvario che avrebbe vissuto la piccola all’interno delle mura domestiche e delle “attenzioni” sessuali che il padre le avrebbe rivolto. Da lì sono partite le indagini che hanno portato ad emettere, nei confronti dell'uomo, l'ordinanza di custodia cauletare in carcere a Spoleto. 

L’uomo, che già nel 2006 era stato condannato a due anni e sei mesi per violenza privata nei confronti della moglie (in seguito deceduta per altra causa), avrebbe continuato a perpetrare le violenze anche sulla giovane figlia, come una sorta di “padre padrone”. La ragazzina, ascoltata in incidente probatorio, è stata in seguito affidata ai servizi sociali e collocata in una struttura protetta.

E’ stato il fratello maggiore, che non abitava più in casa con i suoi familiari, a portare la sorellina a denunciare quanto subito. Intanto il 51enne resta in carcere a Spoleto. In sede di interrogatorio di garanzia, si è avvalso della facoltà di non rispondere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Coronavirus, c'è chi vuole chiudere le scuole e le università. Conte blocca tutto: "Decidiamo noi a breve"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento