Droga: arrestato ricercato, carabinieri si fingono studenti e lo fermano

I carabinieri di Assisi, da qualche tempo, erano sulle tracce di uno spacciatore tunisino che nel 2011 era riuscito a sottrarsi all'arresto. Fino a giovedì sera quando i militari lo hanno fermato

Da tempo i carabinieri di Assisi erano sulle tracce di un pusher tunisino 28enne, pluripregiudicato, che nel mese di maggio 2011 era stato rintracciato nel corso di una operazione antidroga ma era riuscito a sottrarsi alla cattura.

In quella occasione i militari del NORM di Assisi avevano messo in atto mirati servizi antidroga che si erano conclusi a Perugia con l’arresto di altro cittadino tunisino colto nella flagranza di spaccio di oltre una ventina di grammi di hashish. Ma il complice era riuscito a sottrarsi al fermo tra gli stretti vicoli del centro, facendo perdere le proprie tracce anche grazie ad un fitto lancio di bottiglie ed altri oggetti all’indirizzo dei carabinieri da parte di altri stranieri che erano sopraggiunti nella zona.

I militari di Assisi, tuttavia, grazie alla precisa descrizione dell’uomo, erano riusciti in breve a risalire all’identità del fuggiasco: un tunisino clandestino con già molti precedenti per spaccio.

Da quel momento sono scattate le indagini per la localizzazione del soggetto sul conto del quale nel frattempo la magistratura aveva spiccato un ordine di cattura per aver concorso nel reato di spaccio con l’altro nord africano già arrestato.

E proprio nella serata di giovedì, i carabinieri, dopo aver acquisito circostanziate notizie circa il ritorno del soggetto a Perugia, hanno effettuato un’accurata ricerca rintracciando l’uomo che era ricercato da quasi un anno.

Così, i militari, fingendosi studenti con tanto di zaino in spalla, si sono avvicinati al pericoloso ricercato e senza che questi avesse il tempo di capire cosa stesse succedendo, lo hanno bloccato e tratto in arresto.

Lo straniero è stato portato a Capanne a disposizione dell’autorità giudiziaria.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento