Pre-apertura della caccia, poiana ferita gravemente da un colpo di fucile:

Si tratta di rapace raro e quindi protetto. E' stato trovato impallinato dagli agenti della Polizia Provincia che lo hanno immediatamente affidato al centro rapaci dell'Umbria

La pre-apertura della stagione venatoria si è svolta con pochi cacciatori all'azione ma si è registrata ugualmente una grave irregolarità. Un cacciatore ha sparato ad un volatile protetto: una poiana.Il rapace è stato trovato agonizzante dagli agenti della Polizia Provinciale che lo hanno subito consegnato al centro recupero selvatici nella speranza possano salvarlo e farlo tornare a volare.

Complessivamente sono stati 70 i controlli effettuati ed un verbale è stato elevato perchè un cacciatore non aveva segnalato la selvaggina cacciata nell'apposito cartellino. La stagione venatoria, secondo la Provincia,è partita un po' sottotono a causa delle piogge cadute che hanno scoraggiato i cacciatori. Al momento non si segnalano incidenti. La seconda pre-apertura avverrà appuntamento domenica 7 settembre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

Torna su
PerugiaToday è in caricamento