"Hai fatto chiudere l'African shop", aggressione folle a un tabaccaio perugino

L’uomo, una volta compiuto il gesto di violenza, è fuggito verso la stazione di Fontivegge, riuscendo in breve tempo a far disperdere le sue tracce

Le dinamiche dell’accaduto non sono ancora chiare. Sull’episodio stanno, al momento, indagando i carabinieri della Compagnia di Perugia. Un uomo sarebbe entrato nella tabaccheria di via Sicilia, aggredendo il proprietario. Alla base del folle gesto la chiusura dell’African shop, avvenuto il 25 febbraio scorso.

L’uomo, molto probabilmente di origine straniera, sarebbe entrato nell’esercizio commerciale, accusando il proprietario della tabaccheria di essere stato lui a far mettere i sigilli a quello che è stato soprannominato il  “market della droga” dopo il blitz della Polizia.

L’episodio si è verificato questa mattina, intorno alle 10.30. I carabinieri stanno adesso indagando per dare un volto all’uomo. Di fondamentale importanze il sistema di video sorveglianza, anche se vi può essere la possibilità che l’aggressore non sia stato inquadrato bene in viso, rendendo così più difficile la sua identificazione. L’uomo, una volta compiuto il gesto di violenza, è fuggito verso la stazione di Fontivegge, riuscendo in breve tempo a far disperdere le sue tracce. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • L'azienda umbra che batte la crisi: Molini Popolari Riuniti, il fatturato tocca i 67,5 milioni di euro

Torna su
PerugiaToday è in caricamento