Via dell'Acquedotto, picchiata per un telefonino: arrestato straniero

Una ragazza di Gubbio è stata aggredita selvaggiamente in Via dell'Acquedotto, dove un tunisino l'ha prima minacciata e poi aggredita fisicamente per farsi consegnare lo smartphone

Una studentessa 25enne di Gubbio è stata aggredita in Via dell'Acquedotto, in pieno centro storico, giovedì, mentre camminava tranquillamente con il suo cellulare tra le mani.

Ad un certo punto, però, uno straniero le si è avvicinato intimandole di farsi consegnare il telefonino ed al rifiuto della ragazza, il giovane straniero ha cominciato ad usare le mani.

La giovane eugubina è stata raggiunta da una serie di schiaffi e pugni, per poi dirigersi verso le pattuglie delle volanti, che stavano controllando la zona del centro storico.

A quel punto, la polizia, ha dato il via alle ricerche dell'aggressore, potendo contare sulla descrizione della vittima e sulla propria presenza sul territorio e nel giro di pochi minuti hanno individuato il tunisino che è stato arrestato.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

  • Spara con un fucile alla sorella e al fidanzato: 32enne in Rianimazione

Torna su
PerugiaToday è in caricamento