Via dell'Acquedotto, picchiata per un telefonino: arrestato straniero

Una ragazza di Gubbio è stata aggredita selvaggiamente in Via dell'Acquedotto, dove un tunisino l'ha prima minacciata e poi aggredita fisicamente per farsi consegnare lo smartphone

Una studentessa 25enne di Gubbio è stata aggredita in Via dell'Acquedotto, in pieno centro storico, giovedì, mentre camminava tranquillamente con il suo cellulare tra le mani.

Ad un certo punto, però, uno straniero le si è avvicinato intimandole di farsi consegnare il telefonino ed al rifiuto della ragazza, il giovane straniero ha cominciato ad usare le mani.

La giovane eugubina è stata raggiunta da una serie di schiaffi e pugni, per poi dirigersi verso le pattuglie delle volanti, che stavano controllando la zona del centro storico.

A quel punto, la polizia, ha dato il via alle ricerche dell'aggressore, potendo contare sulla descrizione della vittima e sulla propria presenza sul territorio e nel giro di pochi minuti hanno individuato il tunisino che è stato arrestato.
 

Potrebbe interessarti

  • "Il paradiso delle signore", l'attore umbro Giordano Petri nella nuova stagione della fiction di Rai Uno

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • Sigaretta addio: come smettere di fumare e perché conviene farlo

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

I più letti della settimana

  • Concorsone del Mibac, 1052 assunzioni a tempo indeterminato: le materie d'esame, i requisiti e come fare domanda

  • Tragedia in vacanza, umbro muore in spiaggia a San Benedetto del Tronto

  • Caos graduatorie, il ministero dell'Istruzione: "Problemi solo per la Primaria, per la Secondaria ruoli assegnati"

  • Perugia, tragedia lungo la strada: inutili i soccorsi, muore a 48 anni

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Fontivegge, ipotesi overdose: 40enne trasportato in codice rosso, è gravissimo

Torna su
PerugiaToday è in caricamento