La lite sul lavoro degenera, operaio brandisce un martello e aggredisce il collega

La lite è degenerata in percosse e minacce. L'operaio è finito in ospedale, il collega denunciato

Attimi di paura per un operaio, minacciato con martello e percosso da un collega. E’ accaduto in zona Pieve di Campo, durante i lavori di scavo stradale. Scattato l’allarme al 113, i poliziotti della Volante sono intervenuti sul posto, trovando l’operaio – un 44enne ternano – ancora terrorizzato per l’accaduto.

Secondo il suo racconto, mentre stava facendo dei lavori di scavo stradale insieme ad altri colleghi, avrebbe litigato con un altro operaio. Discussione, però, degenerata in aggressione in quanto il collega, un 43enne tunisino regolare sul territorio e residente a Terni – lo avrebbe prima percosso, poi minacciato di morte e infine inseguito brandendo un martello.

L’uomo, identificato dagli agenti di polizia, è stato accompagnato in Questura e denunciato per lesioni personali e minacce aggravate mentre il collega è stato refertato in ospedale, a Perugia, dove i medici gli hanno riscontrato ferite giudicate guaribili in una settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Gualdo e comuni limitrofi, sale la preoccupazione per i furti: mezzo sospetto, scatta il tam-tam

Torna su
PerugiaToday è in caricamento