Folle aggressione in un bar, gli strappa a morsi un orecchio: 27enne indagato

Il giudice ha emesso l'obbligo di dimora per l'indagato, accusato di lesioni gravi

La lite, poi la violenta aggressione,  fino a strappare a morsi un pezzo di orecchio del suo "rivale". E' successo in un locale di Bastia lo scorso settembre e ora, un giovane 27enne originario di Bastia, è stato sottoposto a obbligo di dimora nel comune- con divieto di uscire nelle ore serali. La decisione è stata presa dal giudice Alberto Avenoso: il giovane è accusato di lesioni gravi ed aggravante. L'indagato è difeso dall'avviocato Nadia Trappolini e durante l'interrogatorio davanti al giudice, si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Teatro dell'evento, un bar nei pressi di Bastia Umbra, dove si stava disputando una partita di "beer pong"; una serata di svago  qualunque in compagnia di amici, che è però finita con una aggressione dalle gravi conseguenze. Secondo quanto ricostruito, l'aggressore si sarebbe scagliato contro il ragazzo, colpendolo prima al volto con pugni, e poi mordendogli l'orecchio. Subito trasportato al Santa Maria della Misericordia, ha avuto una prognosi di 40 giorni.  La notizia è stata riportata da La Nazione Umbria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

  • Umbria, dal fiume Nera riemerge un cadavere: indagini in corso

  • Schianto tra una moto e una bicicletta: ciclista muore in ospedale

Torna su
PerugiaToday è in caricamento