Aggredito senza ragione davanti alla figlia: "Sprangate in testa e alla macchina"

L'uomo si è costituito parte civile nel processo a carico dell'imputato, all'epoca dei fatti compagno della sua ex moglie

“Mi hanno aggredito davanti agli occhi di mia figlia di nove anni, che ha assistito ad una scena inaudita”. Le parole riecheggiano in aula come un pugno sordo. La vittima di questa brutale aggressione, oggi è tornata davanti al giudice Grassi per raccontare come il compagno della sua ex moglie all'epoca dei fatti, lo picchiò violentemente con una spranga in ferro mandandolo all’ospedale. Tutto questo, come testimoniato, solo perché non doveva passare in quella strada.

La strada in questione era quella per arrivare a casa dell’ex moglie, dove l’uomo abitualmente andava per riaccompagnare la loro figlia.  Una storia che forse, non trova spiegazione, “Non conoscevo quell’uomo, se non di vista, e fino ad allora non avevamo mai avuto screzi”.

Sotto gli occhi attoniti di una ventina di persone, l’imputato, in compagnia del fratello-secondo quanto affermato dalla vittima- prima iniziò a picchiarlo, poi prese dalla macchina una spranga in ferro e lo colpì alla testa ferendolo gravemente, tanto da dover ricorrere alle cure sanitarie del 118. Non contento, con la stessa spranga si accanì anche contro la macchina del malcapitato, distruggendo fanali, cofano, paraurti. Le lesioni provocate, costrinsero l'uomo ad una lunga convalescenza a casa. "Non potevo neanche andare a lavorare a causa delle vertigini che avevo"- racconta in aula. 

L’ex moglie che, insieme alla figlia ha assistito dalla finestra di casa alla violenza che si stava consumando ai danni del padre della loro bambina, non ha fermato il suo compagno ma-come raccontato dalla vittima, è scesa in strada minacciando i testimoni di denuncia se solo avessero parlato. La vicenda giudiziaria però ancora non è terminata e si tornerà in aula il prossimo 22 marzo per la citazione dei teste del Pm. L’uomo si è costituito parte civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Pizza a lievitazione naturale, ecco le migliori pizzerie di Perugia

  • Documento Unico di Circolazione e bollo auto, cosa è cambiato nel 2020

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Omicidio Polizzi, libero il killer Menenti. Il fratello della vittima pubblica le foto del cadavere: "Ecco come lo ha ridotto"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento