Affitta un appartamento ad un anziano non vedente e lo truffa di 25mila euro, a giudizio

La vittima, di 92 anni, aveva pagato per un immobile di 100 metri quadri, ma la metà era inagibile e abusiva. Prima udienza nel 2021

Affitta un appartamento ad un anziano non vedente e lo truffa per 25mila euro, ma finisce a giudizio anche per circonvenzione di incapace.

L’uomo, secondo l’accusa, avrebbe affittato all’anziano un appartamento di 100 metri quadri, con un contratto a lunga durata, prendendo l’intera somma in un’unica rata. Appunto 25mila euro.

La truffa pluriaggravata dal danno di rilevante entità e dalla età delle vittima si configurerebbe nel momento in cui l’anziano non vedente si è ritrovata a vivere in un appartamento di appena 50 metri quadri, con gli altri 50 costituiti da un garage e un sottoscala abusivi e inagibili.

Il giudice per l’udienza preliminare ha rinviato a giudizio l’uomo, ma l’udienza si terrà nel 2021 e la parte offesa, assistita dall’avvocato Francesco Gatti, ha già 92 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento