Lo strano caso degli affitti "stracciati" per i negozi del centro (nei locali del Comune)

Ordine del giorno di Scarponi (Ncd) in commissione Bilancio. Da adesso in poi disdette ai contratti in scadenza e mappatura totale degli immobili di proprietà di Palazzo dei Priori

Comune di Perugia, come sei generoso. Gli affitti degli immobili nel cuore dell’acropoli di proprietà di Palazzo dei Priori sono qualcosa di strabiliante. Al ribasso, ovviamente. Tanto che il caso arriva in commissione, con l’ordine del giorno dell’ultimo nuovocentrodestrista di Palazzo dei Priori, Emanuele Scarponi. Il punto è: ma come si fa a far pagare pochissimo per una posizione così? Nel corso della commissione-trattativa, complice anche il tackle di Bori (Pd), la situazione vira sul lato squisitamente economico.

Ovvero: “Domanda di revisione delle locazioni affittuarie da parte del Comune ad attività commerciali”. Le associazioni si sono salvate. E alla fine si vota: l’odg emendato è stato approvato con 6 voti favorevoli (Perari, Numerini, Scarponi, Mignini, Nucciarelli, De Vincenzi) e 5 astenuti (Mori, Miccioni, Arcudi, Bori, Vezzosi). Quindi, per usare il politichese, “si impegna il Sindaco e la Giunta a mandare immediate disdette dei contratti di locazione a scadenza e di impegnare gli uffici competenti a procedere a mappatura di tutte le proprietà”. Perché, dice Scarponi, servirà un nuovo bando di gara.

Ci dispiace, ma il bello non è questo. No. E’ un elenco pieno zeppo di numeri. E cioè gli affitti, negozio per negozio. Da piazza Matteotti a corso Vannucci, senza dimenticare via Oberdan e Sant’Ercolano. Il più alto si aggira al mese sui 5.500 euro. E in corso Vannucci due negozi di abbigliamento quotatissimi versano al Comune qualcosa tipo 1450 euro e poco più di 1600 euro. Così, per dire.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento