Fermato all'aeroporto di Perugia: era ricercato dopo indagine su giro di droga

E’ stato arrestato all’Aeroporto San Francesco appena sbarcato con il volo di ieri pomeriggio proveniente da Tirana. I poliziotti del Posto di Polizia di Frontiera hanno avuto dalla interrogazione alla Banca Dati una risposta certa: è destinatario di un provvedimento di custodia cautelare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così M.E., 31enne, albanese, da tempo residente a Perugia, è stato ammanettato; il G.I.P. presso il Tribunale di Perugia 20 giorni fa ne ha disposto gli arresti domiciliari per una indagine antidroga sviluppata dai Carabinieri di Todi. La sua assenza il giorno del blitz ne ha fatto diramare le ricerche su tutto il territorio nazionale, conclusesi ieri con la sua cattura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 12 luglio: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento