Mal di testa, conoscerlo per curarlo

Le principali tipologie di dolore al capo, le cause scatenanti e qualche consiglio per la cura

Il mal di testa è una delle patologie più diffuse fra la popolazione. In particolare, con la forte umidità e le temperature incredibilmente basse per questo periodo primaverile, ecco che molte persone lamentano questo fastidioso dolore.

Questo tipo di fastidio può essere più o meno intenso, acuto o esteso e può avere diverse cause e diverso impatto su soggetti diversi. Cerchiamo di approfondire le principali tipologie di mal di testa.

Emicrania

Il dolore si presenta in forma molto intensa, come un vero e proprio martellamento che per lo più interessa un lato della testa (solo nel 20% dei casi è bilaterale) e si intensifica con il movimento del capo, è progressivo e si estende inizialmente dalla zona della fronte fino alla tempia. Assieme alla cefalea tensiva è la forma di mal di testa più diffusa.

Sintomi:

  • può durare alcune ore o anche fino ad alcuni giorni, spesso dal momento del risveglio;
  • il dolore può essere associato a nausea, vomito, fotofobia (fastidio alla luce) e fonofobia (fastidio ai suoni e ai rumori), brividi, pallore.;
  • a volte può essere preceduta da irritabilità, stanchezza, sonnolenza e repentini cambi di umore.

Cause

Non c’è ancora definitiva chiarezza nella comunità scientifica sulle cause: secondo molti esperti all’origine c’è un disturbo neurovascolare, cioè un restringimento e poi una dilatazione dei vasi arteriosi, specie di quelli nelle aree cerebrali. Questa contrazione sarebbe responsabile del rilascio di sostanze chimiche dai vasi, che provocherebbero lo stimolo doloroso.

Cure

La cura più diffusa è costituita dai triptani, molecole studiate proprio per l’emicrania. Queste molecole agiscono sui meccanismi sopradescritti e bloccano gradualmente la dilatazione dei vasi che si verifica durante l’attacco del dolore, impedendo che questo si propaghi.

Per i soggetti che non rispondessero a questa cura o non potessero sottoporvisi, esistono alcuni farmaci antinfiammatori non steroidei (come indometacina, ketoprofene, napressene). In ogni caso, prima di accedere a queste terapie, è indispensabile contattare il proprio medico.

Cefalea tensiva

Un altro tipo di mal di testa molto diffuso è la cefalea tensiva, che interessa spesso i due lati del capo e causa un senso di costrizione e pesantezza, come se si indossasse un casco troppo stretto. La cefalea si localizza nella parte posteriore e laterale del capo, sopra la nuca.

Sintomi:

  • il dolore in genere è di lieve o media intensità e non impedisce di svolgere le attività della vita quotidiana. In molti casi il movimento allevia il fastidio
  • gli attacchi si manifestano anche in maniera molto differenziata nella stessa persona  e possono avere durate molto variabili.

Cause

E’ forse la forma più diffusa di maldi testa causata da un’involontaria e continua contrazione dei muscoli della nuca, della fronte, delle tempie, del collo e delle spalle. Muscoli tesi e affaticati che producono una maggiore quantità di acido lattico, capace di favorire lo stato infiammatorio locale. Posture scorrette, vita sedentaria, carattere ansioso e stress, ma anche abuso di farmaci e squilibri ormonali possono causare questo stato.

Cure

Se il dolore appare abbastanza sopportabile, si può provare ad evitare l medicine e applicare semplicemente una borsa del ghiaccio sulla testa, o legare un fazzoletto al capo. Anche un delicato automassaggio può aiutare, senza rischi,  così come alcuni esercizi di stretching che coinvolgano le spalle, il collo e la nuca possono risultare benefici.

Se tutto questo non funziona, allora è bene prendere dei farmaci analgesici o miorilassanti. Questi presidi vanno comunque utilizzati solo al bisogno e per brevi periodi, perché possono causare gastrite e dare assuefazione. Anche i miorilassanti vanno usati con moderazione, poiché possono provocare astenia e vertigini. Anche in questo caso è sempre bene almeno consultare il medico di base.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, decine di interventi dopo il temporale della notte: le zone più colpite

  • Anziana morta, il figlio l'ha vegliata per 16 giorni

  • Schianto lungo l'Apecchiese tra auto e moto, è morto il centauro portato in elicottero all'ospedale

  • Accoltellato per difendere la commessa dal rapinatore, è grave dopo l'aggressione al supermercato

  • Minorenne, incensurato e italianissimo: nello zaino tre chili di marijuana, arresto in centro a Perugia

  • Neonata prigioniera dell'auto parcheggiata sotto il sole, salvata dai vigili del fuoco

Torna su
PerugiaToday è in caricamento