INVIATO CITTADINO In via del Melo c'è di tutto: dallo stendino alle pentole

Via Pinturicchio e adiacenze. Basta girare l’angolo, varcare via del Melo e… scopri il degrado

Via Pinturicchio e adiacenze. Basta girare l’angolo, varcare via del Melo e… scopri il degrado. Non bastassero le vicissitudini della meritoria istituzione scientifica – fiore all’occhiello dell’offerta formativa a favore delle scuole e dei cittadini – ci si mette pure la maleducazione della gente a creare disdoro e degrado.

Ce ne manda un paio di esempi lampanti il nostro amico, ormai identificato con lo pseudonimo di “defensor civitatis”: l’operatore immobiliare Gianluca Papalini. Qualche immagine per dare conto della situazione. La piazzetta del Post è divenuta un luogo in cui (oltre allo scandalo delle frequentazioni notturne poco consigliabili, ci ricorda un residente) si può comodamente piazzare uno stendino coi panni ad asciugare.

Come se tutto questo non bastasse, l’alloggiamento dei contatori viene utilizzato come credenza di casa per riporre pentole, coltelli, padelle e altri utensili da cucina. Infine, la scarpata sottostante, verso viale Sant’Antonio, è piena di rifiuti di ogni sorta: confezioni di siringhe, escrementi, incarti di merendine e sigarette, sedie. Non c’è limite alla maleducazione imperante. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, decine di interventi dopo il temporale della notte: le zone più colpite

  • Anziana morta, il figlio l'ha vegliata per 16 giorni

  • Via Sicilia, malore nella notte in un appartamento: muore 40enne, indagano le forze dell'ordine

  • Brucia le stoppie e viene indagato, ma l'imputato chiede a giudice e avvocato perché è sotto processo

  • Neonata prigioniera dell'auto parcheggiata sotto il sole, salvata dai vigili del fuoco

  • Previsioni meteo in Umbria: torna la pioggia, calo delle temperature fino ad otto gradi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento