Ufo su Perugia. Anche la Vetusta ebbe i propri avvistamenti, sopra la Torre degli Sciri

Ufo su Perugia. Anche la Vetusta ebbe i propri avvistamenti… veri o presunti. Ne fa fede una copertina della celebre “Domenica del Corriere”, con un disegno dell’illustratore Walter Molino

Ufo su Perugia. Anche la Vetusta ebbe i propri avvistamenti… veri o presunti. Ma da quei mezzi avveniristici non scesero extraterrestri.  Ne fa fede una copertina della celebre “Domenica del Corriere”, con un disegno dell’illustratore Walter Molino.

Il numero del settimanale ci è stato gentilmente fornito dall’amico lettore Giuliano Raschi, attento collezionista di tutto quanto riguardi la Città del Grifo. La data dell’uscita della rivista, venduta al non modico prezzo di lire 60, è quella del 17 giugno 1962 (crisi dei missili di Cuba).

Ebbene, nel disegno riportato in pagina si distingue la Torre degli Sciri, alonata da un anello circolare che il disegnatore immaginò come la rotta, il percorso compiuto dall’Oggetto Non Identificato per compiere una ricognizione sulla città d’Euliste. Cosa “gli antennati” ci abbiano capito non si sa, ma certo avranno avuto qualche difficoltà nel mettere a fuoco quell’edificio stravagante e pietroso. La didascalia titola: “Tornano i dischi volanti?”. In effetti, nella guerra fredda del secondo dopoguerra, non mancò chi identificò gli Ufo come possibili emissari dell’odiato pericolo rosso, costituito dall’Urss di Kruscev o dalla Cina di Mao.

“L’apparizione di uno strano cerchio luminoso color di fuoco, sopra la città di Perugia – prosegue la didascalia – ci ha suggerito di fare un’indagine sui più singolari avvistamenti di corpi  e fenomeni celesti verificatisi in questi ultimi anni e riguardanti, nella maggioranza dei casi, i cosiddetti dischi volanti”. Non stupisce che gli omìni verdi, dotati di antenne, abbiano deciso di andare altrove: com’è noto, i perugini menano di brutto.

Per quanto ricorda l’Inviato Cittadino, altro che ‘corpi celesti’! Gli unici “corpi”, attenzionati in quel periodo, erano quelli rotondi e burrosi delle studentesse che frequentavano i corsi estivi a Palazzo Gallenga. Questa è “vera” storia cittadina. Tutto il resto è bufala.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Nuovo maxi concorso, l'Aci assume personale a tempo indeterminato: due bandi

  • Usl Umbria 1 in lutto, è morto il professor Fabrizio Ciappi

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento