"A Todi un festival del cinema": il regista Paolo Genovese candida la città

La proposta lanciata alla presentazione del volume dedicato alla città e firmato da Le Guide di Repubblica

Un festival del cinema in Umbria, precisamente a Todi, "con la sua piazza che è un'arena naturale". E' il regista Paolo Genovese ha lanciare l'idea. Lo fa dalla sala del consiglio comunale, a Palazzo del Capitano, nel corso della presentazione del volume che Le Guide di Repubblica, dirette da Giuseppe Cerasa, hanno dedicato proprio alla città.

Il regista e sceneggiatore ha scelto proprio Todi come seconda casa ("Amo l'Umbria, amo Todi e i tuderti che ho imparato a conoscere") qui ha ambientato un film, "Una famiglia perfetta" e ha girato uno spot per la Peroni. "Pensavano alla Toscana, ho portato i referenti dell'azienda qui, se ne sono innamorati. Non solo abbiamo girato qui, in estate sono tornati da turisti". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dall'amore profondo per la città all'idea di eleggerla a location per un festival del cinema "che manca e che completerebbe quanto già il festival offre", dice Genovese, uno dei testimonial del volume dedicato alla cittadina umbra e alle sue eccellenze. Un'idea che sembra essere qualcosa di più, confessa il direttore de Le Guide di Repubblica, Cerasa: "Avevamo già messo giù una bozza di progetto". Chissà se quella bozza non diventi qualcosa di più concreto nel breve tempo? Il sindaco di Todi, Antonino Ruggiano, e l'assessore alla Cultura, Claudio Ranchicchio, anche loro al tavolo dei relatori con Antonella Tiranti della Regione Umbria, dirigente che ha tra le sue competenze anche l'Umbria Film Commission, sicuramente un pensierino ce lo stanno facendo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento