Terremoto: "Ridateci la scuola", il presidente Conte incontra studenti e insegnanti del De Gasperi-Battaglia di Norcia

La protesta in piazza Montecitorio per i lavori bloccati e l'immediato intervento del premier che chiama presidente della Provincia e il presidente della Protezione civile

Gli studenti dell'istituto comprensivo De Gasperi-Battaglia di Norcia a colloquio con il premier Giuseppe Conte. Studenti e insegnanti sono scesi in piazza a Montecitorio per protestare contro la paralisi dei lavori di ricostruzione che dovrebbero restituire una sede adeguata all'istituto, le cui lezioni, invece, continuano a svolgersi nei container, non adatti alle attività scolastiche.

 "Ridateci la scuola"  hanno chiesto insegnanti e studenti. La dirigente scolastica Rossella Tonti, due insegnanti e due studenti, hanno chiesto al premier di essere ricevuti. E Conte, che aveva incontrato la dirigente scolastica già in passato, è intervenuto con l'obiettivo di dare un'accelerata ai lavori, che dipendono dalla Provincia di Perugia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il premier ha organizzato una conference call con il presidente della Provincia Luciano Bacchetta e il presidente della Protezione Civile Angelo Borrelli. Non si esclude che, nelle prossime ore, lo stesso Borrelli faccia un sopralluogo a Norcia. Quindi Conte ha voluto incontrare gli stessi studenti che protestavano, li ha ricevuti nel cortile di Palazzo Chigi, con tanto di "selfie" , e li ha guidati in una visita al palazzo che ospita il governo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 12 luglio: due nuovi positivi, aumentano gli isolamenti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento