Stop al traffico per due giorni a settimana a Perugia e Ponte San Giovanni: le date e gli orari

Il Comune rilancia il blocco delle auto, ecco chi potrà circolare

Ritorna il blocco del traffico per due gioni a settimana a Perugia e Ponte San Giovanni. La giunta di Andrea Romizi, in attuazione delle normative nazionali e regionali ha approvato la delibera che di fatto recepisce le prescrizioni previste nel piano regionale per la qualità dell’aria. 

Quindi, stop del traffico approvato. Dal 15 dicembre al 31 marzo 2019,  per due giorni consecutivi (Sabato e Domenica), con cadenza settimanale. Ma c'è di più. Nei fine settimana 22-23 dicembre, 29-30 dicembre e 5-6 gennaio la limitazione non sarà applicata e verrà attuata, rispettivamente, nei giorni 26-27 dicembre 2018 e 2-3 gennaio 2019. Lo shopping di Natale è al sicuro. 

Nei giorni del blocco, come negli scorsi anni, sarà vietata la circolazione alle auto private di categoria emissiva inferiore a Euro3 (compresa), a benzina e diesel, ai ciclomotori e motocicli a due tempi Euro1 o precedente, nonché ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 35 quintali, privati o commerciali, diesel, non dotati di dispositivo di controllo del particolato.

Ecco invece chi potrà circolare liberamente: in deroga al blocco, spiega il Comune di Perugia, è autorizzata la circolazione delle autovetture elettriche ed ibride, di quelle alimentate a gas metano e Gpl, delle autovetture con almeno 3 persone a bordo (carpooling), nonché dei veicoli oggetto di deroga specifica.

Nel provvedimento della giunta Romizi è stabilito, a partire dall’entrata in vigore dell’ordinanza sindacale, il divieto permanente di accesso e circolazione per i veicoli più inquinanti appartenenti alle categorie euro 0.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ci sono limitazioni anche per il riscaldamento. In altre parole: viene adottata, su tutto il territorio, la riduzione del periodo di funzionamento giornaliero degli impianti termici da 14 ore ad un massimo di 13 ore ed è ridotta di un grado la temperatura massima che diventa di 17 gradi per le attività industriali, artigianali e assimilabili, e di 19 gradi per gli altri edifici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Umbria Jazz, colpo di scena: l'annuncio ufficiale, progetto per quattro concerti ad agosto

  • Ad Umbertide apre un nuovo supermercato: 450 mq e una linea di prodotti tutta made in Umbria

  • Piante antizanzare da coltivare sul balcone o in giardino

  • Coronavirus, bollettino regionale del 31 maggio 2020: zero contagi, 17 le persone ricoverate

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 26 maggio: un nuovo positivo su 1097 tamponi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento