Turismo, on line un portale unico per Panicale, Paciano e Piegaro

I Comuni: "Siamo piccoli, ma da sempre crediamo nell'accessibilità ai servizi, per i cittadini e per i visitatori". E a breve sarà attivo il Digipass

Un portale unico per promuovere Paciano, Panicale e Piegaro. Il sito ( www.portal-pacianopanicalepiegaro.it ) offre servizi on line
di certificazione e pagamento con Spid e PagoPa, un calendario unico degli eventi del territorio direttamente caricati dalle associazioni, punti di interesse turistico dei 3 Comuni per la prima volta mappati, georeferenziati, disponibili on line e riutilizzabili da qualsiasi app del mercato: queste le novità di un progetto unico nel suo genere che porta il territorio nel web.

Il progetto è stato presentato alla Biblioteca intercomunale Ulisse di Tavernelle e ha visto la partecipazione dei sindaci Giulio Cherubini, Riccardo Bardelli e Roberto Ferricelli, oltre che dell’assessore regionale Antonio Bartolini.

“Siamo dei piccoli Comuni, ma il nostro obiettivo è stato sempre quello dell’innovazione tecnologica - spiega il presidente del consiglio comunale di Panicale, Diletta Ciuccetti, che ha seguito in prima linea questo progetto -. Questo progetto si rivolge ai cittadini e ai turisti con lo scopo di semplificare e rendere fruibile l’informazione sul territorio. Avevamo la necessità di semplificare l’accesso ai servizi con certificati e pagamenti on line e abbiamo integrato i nostri sistemi informativi con PagoUmbria e Spid. Da oggi si potrà accedere ai primi servizi disponibili on line direttamente da questo portale. Un'altra esigenza era quella di costruire un calendario unico degli eventi e abbiamo pensato alla possibilità di renderlo direttamente gestibile dalle associazioni culturali e turistiche. Del resto pur avendo migliaia di informazioni sui nostri punti di interesse turistici, nessuno di questi era organizzato, geo-referenziato o pubblicato da fonti ufficiali on line. Inoltre tutte queste informazioni, essendo rese disponibili da una fonte ufficiale e in formato “open”, possono essere utilizzate da qualsiasi APP e smartphone. La prima integrazione è stata realizzata con la APP “Trasimeno Like” dei Centri Commerciali Naturali di Panicale, Tavernelle, Piegaro recentemente pubblicata. Abbiamo lavorato sul versante delle istituzioni per organizzare i dati e per l’utente abbiamo favorito la fruibilità delle informazioni che in una unica APP troverà punti di interesse turistico, informazioni utili, calendario eventi e i punti vendita associati al Centro Commerciale Naturale. Quello che ci immaginiamo è una nuova esperienza per il turista che visita i nostri centri e una attuale e necessaria esperienza di cittadini sempre più connessi e attenti alla possibilità dei pagamenti on line”.

Il portale è stato progettato e finanziato nell’ambito delle risorse di marketing territoriale del PUC3 per Paciano, Panicale e Piegaro, ed ha visto la collaborazione dell’Area lavori pubblici, l’Area sistemi informativi e segreteria, l’Area turismo e cultura dei tre Comuni. Sistema Museo
per le traduzioni; Halley Web, Simmat Informatica&Web, Umbria Digitale Scarl Regione Umbria per il lavoro tecnico.
Ma le novità digitali non finiscono qui. Negli spazi della Biblioteca Ulisse a breve sarà operativo il Digipass, progetto per tutta l’Unione dei Comuni, finanziato dalla Regione Umbria. Uno spazio nel quale un operatore aiuterà chi non ha familiarità con gli strumenti telematici nelle
operazioni che necessitano di un accesso ad internet o della conoscenza del web. Il Digipass sarà uno spazio condiviso di formazione, di lavoro, di incontro culturale, di conoscenza degli strumenti di comunicazione e corretto utilizzo dei social per le scuole e i giovani-adulti.
Nel presentare in anteprima il progetto l’assessore Bartolini ha parlato di una preziosa opportunità, un valore aggiunto per l’economia e il turismo del territorio, oltre che per l’implementazione dei servizi on line.

“Introdurre questo nuovo strumento – ha spiegato – significa anche dare una spinta in più all’economia in quanto gli scambi commerciali sono destinati sempre più a realizzarsi in rete. Al Trasimeno inoltre il Digipass sarà strettamente legato al turismo che è il settore trainante dell’economia locale”. 

E’ dovere di chi guida la comunità costruire delle politiche che possano aiutare chi è rimasto più indietro con le tecnologie digitali”, è il pensiero del sindaco di Panicale Giulio Cherubini, assessore per le politiche sociali e culturali dell’Unione. “E’ incontrovertibile – ha dichiarato - il processo di digitalizzazione dei servizi in Italia e nel resto del mondo. Ce lo dicono i dati di acquisti e pagamenti on line e ce lo afferma ogni giorno qualsiasi procedimento che andiamo a fare: in banca, alle Poste, nella prenotazione di servizi, viaggi ecc. Ciò significa fornire servizi di formazione e accompagnamento per prenotare servizi, per stampare analisi, pagare on line servizi e tariffe. Il DigiPass sarà uno spazio aperto e condiviso di formazione e informazione per la cittadinanza, dove scuole e associazioni e nuove generazioni di idee potranno progettare e mettere in campo progetti innovativi per l’inclusione delle generazioni che hanno meno dimestichezza con gli strumenti web”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Inneggiano alla guerra santa sul web, individuati cinque presunti terroristi a Perugia

  • Cronaca

    Perde il controllo della moto e finisce contro un muro, Foligno dice addio a Giovanni

  • Cronaca

    Fa strage di animali protetti: via armi, munizioni e licenza di caccia

  • Cronaca

    Brucia 50mila euro del condominio con le slot machine, processata

I più letti della settimana

  • Tragedia lungo la strada a Perugia, Stefano muore a 43 anni: lascia tre figli

  • Tragico schianto con la moto, ospedale di Perugia in lutto per la morte di Stefano

  • Marsciano, schianto tra una moto e un'auto: centauro in codice rosso

  • Inchiesta sanità - Maxi sequestro di cellulari e profili social e spuntano cinque nuovi indagati: i nomi

  • Sanità, si allarga il numero degli indagati nella maxi inchiesta dell'Umbria

  • Rissa nel parcheggio del supermercato a Perugia, quattro finiscono in manette

Torna su
PerugiaToday è in caricamento