Ponte San Giovanni, i piccioni invadono il palazzo ex area De Megni

Gino Goti segnala un’emergenza da lui verificata a Ponte San Giovanni, sostenendo, motivatamente, che i piccioni hanno preso possesso del palazzo area ex De Megni

L’amico giornalista Gino Goti segnala un’emergenza da lui verificata a Ponte San Giovanni, sostenendo, motivatamente, che i piccioni hanno preso possesso del palazzo area ex De Megni. Non bastavano le presenze abusive indesiderate: persone senza dimora, insediatesi nell’area, generando problemi di igiene e di sicurezza. Si aggiungano a questo stato di cose le razzie e il delirio predatorio di qualsiasi tipo di materiale possa avere un pur minimo valore.

Ora si presenta l’emergenza piccioni. Coppie e famiglie di volatili si sono insediate sui terrazzi, sotto i cornicioni, dietro le persiane della costruzione che va letteralmente a pezzi, come conferma Giorgio, guardiano “ad honorem”, ormai diventato la vigile sentinella di via Adriatica o almeno della zona circostante il suo negozio. “Giorgio – scrive Goti – è un cittadino modello.  Attento a quello che succede, pronto a intervenire manualmente quando ci sono da tagliare erbacce e rami pericolanti che ostacolano il transito dei pedoni sui marciapiedi”. “È stato proprio Giorgio a farci  notare il continuo volo dei piccioni intorno alla struttura di cui ancora non si conosce il destino”.

Si riuscirà mai a scrivere la parola fine su questa storia infinita di carte, permessi, autorizzazioni? “È certo che la presenza dei volatili contribuisce al degrado, creando sporcizia sui terrazzi e sui pavimenti. E rendendo perciò sempre meno appetibile l’eventuale acquisto dell’intero immobile”. Chi, insomma, vorrà gettare soldi su qualcosa che appare sporco e negletto?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La famiglia denuncia la scomparsa, i Vigili del fuoco cercano un giovane tra Collestrada e Ponte San Giovanni

  • Umbria, dramma in casa: uccide moglie e figlia e poi si toglie la vita

  • Incubo finito, ritrovato a notte fonda il minore scomparso

  • Maltempo, il Comune di Perugia tiene chiuse scuole e Università: ordinanza del sindaco

  • Maltempo, la Protezione Civile: chiuse strade e allarme per fiumi. "Ecco quando e dove si verificherà il picco della piena del Tevere"

  • Lo riconosce e lo accompagna dai carabinieri, ritrovato il giornalista Giovanni Camirri

Torna su
PerugiaToday è in caricamento