INVIATO CITTADINO "Cultura, si ascolta": Stati generali della cultura del Pd da Umbrò

Sotto i riflettori le idee e le proposte di comuni cittadini, intellettuali, “organici” e non, per fare il punto sullo stato di salute della cultura nel territorio

Stati generali della cultura del Pd da Umbrò. Incontro dal titolo “Cultura: si ascolta”, indetto da Andrea Cernicchi, Nicola Mariuccini e Gianpiero Bocci. Sotto i riflettori le idee e le proposte di comuni cittadini, intellettuali, “organici” e non, per fare il punto sullo stato di salute della cultura nel territorio.

Introduzione di Cernicchi che invita a parlare di contenuti, alla ricerca di un rilancio locale e nazionale, sotto la visione condivisa di un’idea di cultura come ineludibile scelta politica e amministrativa. Anche in considerazione del coefficiente moltiplicatore che fa ricadere sul territorio benefici economici consistenti. Esempi dalla mostra del Divin Pittore (rapporto 1/7) e di Umbria Jazz (rapporto 1/4), mentre sono – a giudizio dell’ex assessore alla cultura del Comune di Perugia – irrilevanti l’esito culturale e la ricaduta economica di manifestazioni come Perugia 1416.

Partecipano rappresentanti del mondo accademico (Studium perusinum e Accademia di Belle arti), teatrale, musicale, delle cooperative, del milieu giornalistico e della scuola, dell’àmbito artistico in generale. Vengono messe in risalto le difficoltà dell’editoria e il consistente calo delle risorse disponibili. Mariuccini auspica una maggiore diffusione di progetti di lettura e partecipazione consapevole del mondo della scuola e della formazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fra gli altri, interviene l’assessore regionale Fernanda Cecchini che fa il punto sull’indispensabilità di uno stretto rapporto far il settore del turismo e quello della cultura che si esaltano e si rinforzano reciprocamente. Gianpiero Bocci, nelle conclusioni, compie un giro di orizzonte sulle vaste tematiche affrontate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per l'assunzione di 2133 funzionari della pubblica amministrazione: il bando

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

  • Umbria, adolescenti trovati morti: uomo in carcere. Il cocktail micidiale di sciroppo e psicofarmaci

  • Umbria, Flavio e Gianluca morti dopo un mix di droghe: parlano i genitori

  • Omicidio Polizzi, la Cassazione scrive la parola fine: i Menenti tornano in carcere, Riccardo per sempre

  • Magione, una serata da incubo: invasione di chironomidi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento