Ospedale di Perugia, diciotto neonati nel fine settimana

Fine settimana di super lavoro per medici e ostetriche del Santa Maria della Misericordia

Diciotto parti in un solo week end. Fine settimana di super lavoro per per medici e ostetriche dell’ospedale di Perugia. Come riferisce una nota Santa Maria della Misericordia "alle 15 di lunedì 23 settembre i nati sono 1364 rispetto ai 1348 di 12 mesi fa". E ancora: "Non si tratta di un record di parti in un periodo di tempo così ristretto, ma sicuramente l’attività degli ultimi giorni permette di confermare un incremento demografico, che gli operatori sanitari prevedono possa rimanere stabile da qui alla fine dell’anno".  Nel 2018 i nati erano erano stati 1854 con un calo del 5% rispetto al 2017.              

L’attività di queste ultime ore ha coinvolto una equipe medica ed ostetrica, composta dai dottori Saverio Arena, Claudia Giordano, Liliana Burnelli, Antonella Allegrucci; Rosa Maria Garofoli,  Francesca Angelelli, Claudia Serafini e Laura Cicotelli. Oltre la metà dei parti sono stati effettuati con l'assistenza delle sole ostetriche – dice la coordinatrice Rosa Maria Garofoli -, quattro parti in acqua, e comunque tutti a basso rischio, sia in sala parto che nelle stanze di Lucina”.

“Nella nostra struttura stiamo provando ad  incrementare, pur con qualche difficoltà,  il parto in acqua che viene seguito esclusivamente dalle ostetriche – sottolinea il dottor Giorgio Epicico - la metodica è stata fortemente pubblicizzata, anche in queste ore, dalla coppia Eleonora Brunacci e Mariano Di Vaio attraverso i social, grazie alle migliaia di follower del loro profilo”. Una metodica già sperimentata in occasione  del secondo genito avvenuta un anno fa, è proprio per questo suggerita dal dottor Saverio Arena, che ha seguito la gravidanza, per la nascita del terzogenito avvenuta domenica pomeriggio”. 

Sempre dalla struttura di ostetricia e ginecologia del Santa Maria della Misericordia si apprende che 18 delte neomamme hanno anche scelto di effettuare la donazione del cordone ombelicale, con attività di prelievo effettuato del personale ostetrico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, contagio, la malattia e la prevenzione

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

  • Artemisia, la bimba umbra dai lunghi capelli rossi, è già una star: dalle super griffe a Netflix

Torna su
PerugiaToday è in caricamento