Ospedale di Perugia, il grande gesto di Aronc: la donazione per aiutare i malati di cancro

Nuovi arredi, colori, musica e connessione wi-fi: grazie all'impegno di soci, volontari e donatori dell'Aronc è stata ristrutturata la sala d'attesa di Radioterapia oncologica dell'ospedale Santa Maria della Misericordia

Nuovi arredi, colori, musica e connessione wi-fi: grazie all'impegno di soci, volontari e donatori dell'Aronc è stata ristrutturata la sala d'attesa di Radioterapia oncologica dell'ospedale Santa Maria della Misericordia. Un impegno - non solo economico - notevole perché i pazienti possano seguire il proprio percorso di cure in un ambiente il più possibile confortevole già dal luogo dell'accoglienza.

Un impegno che l'Aronc, Amici della Radioterapia oncologica onlus, vuole celebrare con una cerimonia di inaugurazione in programma per giovedì 28 marzo alle 11, nella sala Rita Levi Montalcini del Creo. Al taglio del nastro, insieme al presidente del consiglio direttivo dell'Aronc, Manlio Bartolini, e al presidente del comitato scientifico Cynthia Aristei, hanno confermato la propria presenza il direttore generale dell'Azienda ospedaliera di Perugia Emilio Duca, l'assessore regionale alla Sanità Luca Barberini, il rettore dell'Università degli studi Franco Moriconi e l'assessore comunale ai Servizi sociali Edi Cicchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Coronavirus, due tamponi positivi in Umbria. La Regione: "Casi d'importazione, non rinconducibili a focolai locali"

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento