Ospedale di Perugia, nuovo successo dei medici: sistema 'unico' per i pazienti con diabete

La tecnologia in aiuto alle persone con diabete mellito: nuovo sistema di erogazione automatica dell’insulina. L’apparecchio applicato ad un paziente di 40 anni

Per la prima volta in Umbria un  paziente affetto da  diabete tipo 1 dall’età adolescenziale, da oggi vede cambiata la sua  qualità della vita grazie ad un nuovo sistema di erogazione dell’insulina. “La novità –dice il Dottor Gabriele Perriello, direttore della struttura complessa di Endocrinologia  e Malattie Metaboliche dell'ospedale Santa Maria della Misericordia- consiste nel fatto che il nuovo presidio dispone di un algoritmo che permette di somministrare insulina in modo automatico dopo l’acquisizione dei valori del glucosio da parte di un sensore”. Fino ad ora il sistema veniva programmato dal diabetologo e quindi  per la persona affetta da diabete non era possibile apportare modifiche contestuali.

La nuova procedura, autorizzata dall’Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco ) è attiva da poco tempo e il paziente che ora ne usufruisce è tra il ristretto numero cui è stato applicato in Italia “Attualmente – sottolinea la Dottoressa Francesca Porcellati - sono circa 50 i pazienti in Italia che utilizzano questo nuovo dispositivo, rimborsabile dal Sistema Sanitario Nazionale alle persone affette da diabete tipo 1, su richiesta del diabetologo,  che ne ravvede l’utilità per la presenza  di ripetuti episodi di ipoglicemia, a volte inavvertita, o che necessitano di migliorare il compenso glico-metabolico”.

La tecnologia avanzata di questo sistema ibrido, viene specificato in una nota dell’ospedale, eroga insulina, ogni 5 minuti, 24 ore su 24. , sulla base dei valori di glucosio misurati da un sensore. Il sistema è inoltre dotato di una tecnologia che consente di sospendere automaticamente l'erogazione dell'insulina, quando il valore del glucosio interstiziale segnalato dal sensore raggiunge o si prevede che raggiunga tassi di ipoglicemia.

 “L’utilizzo di tecnologie avanzate per la gestione del diabete tipo 1 in Italia è inferiore alla media europea – aggiunge il Dottor Perriello- , quando invece è necessario tenere conto che per il sistema sanitario  investire in sistemi di questo tipo  ottimizza  la gestione dei percorsi di cura a costi sostenibili”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Inchiesta sanità, elezioni e Governo, Di Maio suona la carica: "Via la politica dalla sanità. Siri? Si dimetta"

  • Attualità

    Un 25 Aprile baciato dal sole. Romizi: "Tassello fondante per l'Italia civile". I partigiani: "Mai più odio e violenze"

  • Cronaca

    Via Sella da privata diventa comunale: "Unisce due quartieri, serve manutenzione costante"

  • Cronaca

    Foligno, perde il controllo dello scooter e cade: grave 40enne

I più letti della settimana

  • Tragedia lungo la strada a Perugia, Stefano muore a 43 anni: lascia tre figli

  • Tragico schianto con la moto, ospedale di Perugia in lutto per la morte di Stefano

  • Inchiesta sanità - Maxi sequestro di cellulari e profili social e spuntano cinque nuovi indagati: i nomi

  • Perugia, incidente al passaggio a livello: treno travolge un'automobile

  • Perugia, schianto tra due auto a Ponte Felcino: vigili del fuoco e 118 sul posto

  • Perugia, ospedale e università in lutto: è morto il luminare della psichiatria Roberto Quartesan

Torna su
PerugiaToday è in caricamento