Obesità e colesterolo, dati sempre più allarmanti: le nuovi armi per combatterli

Convegno a Perugia delle principali società scientifiche di Medicina

Obesità e ed ipercolesterolemia possono essere combattute con armi nuove e da Perugia gli esperti delle tre più  importanti società scientifiche nazionali, Sisa (Società Italiana per lo Studio dell'Aterosclerosi), Siprec (Società Italiana per la Prevenzione Cardiovascolare) e Sinut (Società Italiana di Nutraceutica) lo hanno annunciato con dati alla mano  durante il convegno “Perugia V.A.S.I.” (Vasculopatie Aterosclerotiche a Sfondo Internistico) in corso oggi e domani nella area convegni del Giò Hotel, organizzato dal professor Matteo Pirro, direttore della struttura complessa di Medicina Interna dell'Azienda Ospedaliera di Perugia.

Partendo da statistiche allarmanti sulla salute della popolazione italiana, con oltre 200mila persone che muoiono ogni anno per malattie del sistema cardiovascolare, come infarto e ictus; con circa 25 milioni di persone che sono in sovrappeso o sono affette da obesità e con oltre il 30% della popolazione adulta affetta da ipercolesterolemia, 50 esperti dei  centri  più importanti hanno tracciato un piano per dichiarare guerra al fenomeno. 
“Abbiamo portato alla ribalta della opinione pubblica e delle istituzioni i risultati di importanti esperienze cliniche sul ruolo della terapia farmacologica, e sulle nuove frontiere della terapia chirurgica ed endoscopica della obesità”, dice il professor Pirro, che è anche componente del direttivo nazionale della Siprec. Alla  sessione dedicata alla nutrizione quale modello di salute globale ed alla proposta di modelli alimentari con evidenza di impatto positivo sulla salute cardiovascolare, hanno partecipato , come riferisce una nota del Santa Maria della Misericordia, il dottor Silvio Barbero, Vice-Presidente dell'Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo ed il professor Andrea Poli, Direttore Scientifico di Nfi (Nutrition Foundation of Italy). In questo  contesto  molto apprezzato anche l’intervento del Maestro Giulio Rapetti-Mogol, ospite d’eccezione del convegno, da anni impegnato sul fronte della prevenzione della obesità in età pediatrica. Sui vantaggi dell’impiego degli integratori alimentari nella prevenzione cardiovascolare  si è espresso  il professor Arrigo Cicero, Presidente Nazionale di SINUT.

“Ora si  può affermare con  certezza che il colesterolo alto può essere normalizzato – sottolinea ancora il professor Pirro - Abbiamo a disposizione nuovi integratori, farmaci e combinazioni di farmaci che hanno  dato prova di efficacia e tollerabilità. La combinazione di una statina ad alta efficacia con un farmaco che riduce l’assorbimento intestinale del colesterolo può ridurre la colesterolemia fino a circa il 60-65%. Queste percentuali di successo possono salire ulteriormente quando si ravvede la necessità di ricorrere a farmaci biologici capaci potenzialmente di azzerare la colesterolemia. Nella nostra struttura -aggiunge-  esistono tutte le professionalità per gestire in modo globale le specifiche problematiche, potendo garantire ai pazienti l’insieme di prestazioni di stima prognostica, diagnostiche e terapeutiche, atte ad identificare e trattare al meglio l’obesità e tutte le forme genetiche e non genetiche di ipercolesterolemia”. 

Il dibattito tra gli esperti si è avvalso anche dell’apporto del prof.  Norata, farmacologo dell’Università di Milano, e dei  prof. Patti di Roma e  Cipollone di Chieti, che hanno riferito sui  meccanismi che regolano il metabolismo e la funzione delle arterie dei pazienti obesi, di quelli affetti da malattie reumatiche, nonché le soluzioni terapeutiche per contenere l’aumentato rischio trombotico dei pazienti a più alto rischio cardiovascolare.

Potrebbe interessarti

  • Igiene del letto, quante volte cambiare le lenzuola?

  • Lavastoviglie pulita e profumata, ecco i rimedi naturali

  • Grande Fratello 2019, vince la concorrente umbra Martina Nasoni

  • Allergia al nichel, perché viene e come evitarla

I più letti della settimana

  • Tragico incidente stradale a Ponte Valleceppi, muore l'imprenditore perugino Massimo Bendini

  • Umbria, vaga a piedi in superstrada: "Sono stato licenziato e mia moglie mi ha lasciato"

  • Quando iniziano i saldi estivi 2019, tutte le date regione per regione: il calendario completo

  • Perugia, follia al Pronto Soccorso: familiare di un paziente aggredisce e colpisce in faccia un infermiere

  • Città di Castello, marito e moglie scomparsi: la ricerca finisce in tragedia, trovati morti

  • Città di Castello, coppia di francesi scompare nel nulla: ricerche in corso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento