Nuova vita per i locali dell'ex barberia Lolli e Benincasa: oggi ospita un infopoint dell'Università

Nel vano di via Mazzini tra i decori del pittore perugino Napoleone Verga ha sede il Centro Europe Direct

Quel vano in via Mazzini (antica barbieria Lolli e poi Benincasa), oggi proprietà dell’Ateneo, è tornato a nuova vita e impartisce dritte ai giovani, aperti all’Europa.

Gli amanti della storia cittadina sanno che a dipingerne le pareti e la volticina fu il pittore perugino Napoleone Verga. La commissione gli venne affidata da Ferdinando Lolli e l’artista realizzò un vero capolavoro. Oltre alla zoccolatura e alle pareti decorate a grottesche, il dipinto veramente strepitoso è sulla volta. Vi compare Venere con due Cupidi, uno dei quali nell’atto di scoccare una freccia, mentre l’altro porta un vessillo con cuore. Intorno, nuvole e uccellini. Una prospettiva tra narrazione lirica e mitologia.

Qui ebbe successivamente bottega il barbiere Guglielmo Benincasa (Memmino), noto estimatore del gentil sesso e personaggio tipico della peruginità.

Il luogo, sebbene angusto, è un must delle bellezze cittadine, per storia e qualità di decorazioni.

Dopo la chiusura della barbieria, il locale venne serrato e tenuto inutilizzato per anni. Poi lo Studium ne fece un info point per studenti.

Oggi, finalmente, abbiamo visto la porta aperta. Vi ha sede il Centro Europe Direct, che eroga informazioni legate alla mobilità europea. Si occupa di tre aspetti: volontariato, tirocinio, lavoro.

La giovane Margherita Tiriduzzi opera al servizio dei giovani, interessati ad avere risposte in merito a prospettive europee.

Le “missioni” di volontariato possono essere svolte ovunque in Europa, anche nel territorio nursino, colpito dal recente terremoto. Lo stesso vale per i tirocini in aziende e per la ricerca di un posto di lavoro in Europa. Chiunque può andare ovunque, con buone prospettive di formazione.

La sede è in mano al CESAR (Centro Europeo Sviluppo Agricolo e Rurale), centro di Casalina, Agraria, presieduto dal Magnifico Rettore, Franco Moriconi. Il Centro fornisce, fra l’altro, strumenti informativi sulle politiche e sui programmi comunitari, documenti di lavoro delle Istituzioni comunitarie, informazione e aggiornamento sui bandi di gara e i relativi formulari per la presentazione di progetti.

Perugia plaude sia alla riapertura che all’utilizzo di questa perla dell’acropoli. Apprezzando le funzioni alle quali è chiamata, al servizio della comunità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo concorso pubblico: 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Elezioni regionali, nuovo sondaggio sull'Umbria: Tesei avanti su Bianconi, la forbice e il numero degli indecisi

  • Università di Perugia, premio alla miglior tesi di laurea: ecco la vincitrice

  • La Cena degli Sconosciuti arriva a Perugia: come funziona

  • Cancella la striscia continua con pennello e vernice: "Ero stanco di fare il giro lungo per rientrare a casa"

  • Vende la stessa auto tre volte su internet, clienti truffati e soldi spariti: nei guai commerciante

Torna su
PerugiaToday è in caricamento