Nel giorno della Madonna delle Grazie la chiesa si arricchisce di altri giovani: due perugini diventeranno sarcerdoti

Nel giorno della Madonna delle Grazie che si celebra nella cattedrale di San Lorenzo, mercoledì 12 settembre, la Chiesa diocesana farà festa a due suoi seminaristi. Il cardinale li ordinerà diaconi "transeunti"

Nel giorno della Madonna delle Grazie che si celebra nella cattedrale di San Lorenzo, mercoledì 12 settembre, la Chiesa diocesana farà festa a due suoi seminaristi, Giosuè Busti e Giordano Commodi, che il cardinale Bassetti ordinerà diaconi “transeunti” (diventeranno sacerdoti il prossimo anno).

Chi sono Giosuè Busti e Giordano Commodi? Giosuè Busti ha 30 anni ed è originario di Ponte Valleceppi (Perugia). La sua esperienza di fede nasce prestissimo. A 19 anni si appropria di questa esperienza di fede, maturandola ancor più nella Comunità Magnifica e attraverso il cammino di conversione intrapreso successivamente all’interno della stessa, vivendo e sperimentando nei successivi cinque anni il servizio agli altri e nella Pastorale diocesana giovanile, allora diretta da don Riccardo Pascolini. 

Giordano Commodi ha 38 anni e proviene da Gualdo Tadino (Pg). Studente di Chimica e Tecnologie Farmaceutiche, ha interrotto il percorso universitario a pochi esami dalla laurea perché assunto in una farmacia, dove ha lavorato per cinque anni, fino all’ingresso in Seminario. Cresciuto negli anni dell’infanzia a contatto con i frati Cappuccini del Convento della Madonna del Divino Amore, vicino casa, nell’età adolescenziale si era poi completamente distaccato da qualsiasi percorso di crescita spirituale. Durante gli studi universitari inizia a frequentare il cammino dei Dieci Comandamenti proposto dal Convento di Monteripido di Perugia. “Colpito dalla Parola che mi veniva annunciata – racconta Giordano – ho avuto come la sensazione di respirare a pieni polmoni, di ricevere un nutrimento mai assaggiato prima, finché ciò che inizialmente sembrava pura curiosità è divenuto un bisogno”.

Seguendo il consiglio di alcuni amici, Giordano inizia a frequentare la realtà parrocchiale di Castel del Piano (Perugia), e a conoscere il parroco don Francesco Buono, che lo inserisce nelle diverse attività parrocchiali destinate a giovani e adulti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Madonna delle Grazie è un appuntamento che vede numerosi fedeli e parroci attorno al loro pastore, il cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti. Il presule, al termine della celebrazione eucaristica, come vuole la tradizione, si raccoglierà in preghiera davanti alla venerata immagine della Madonna delle Grazie dipinta da un allievo della scuola del Perugino su una delle colonne della navata centrale della cattedrale. L’arcivescovo reciterà l’atto di affidamento della città e dell’Archidiocesi alla protezione della Beata Vergine Maria scritta dal suo predecessore, il cardinale Gioacchino Pecci, vescovo di Perugia dal 1846 al 1878, poi papa Leone XIII.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento