"Meravigliosa anima libera": lo struggente ricordo degli studenti per Monia Andreani

Lo striscione è stato appeso fuori dall'Università per Stranieri, dove Monia insegnava

“Meravigliosa anima libera, il tuo ricordo resterà sempre con noi! Ciao Monia”. A scriverlo sono stati alcuni studenti dell’Università per Stranieri che avevano avuto modo di conoscere bene la Professoressa Monia Andreani, morta dopo un malore mentre nuotava a Fano. "L'abbiamo conosciuta durante le sue bellissime lezioni che spesso si trasformavano in vere e proprie lezioni di vita", ricorda il Collegio dei Rappresentanti degli studenti dell’Università per Stranieri di Perugia.

Oggi pomeriggio alle 16 presso il cimitero monumentale di Monteluce ci sarà l’ultimo saluto alla Professoressa. I rappresentanti degli studenti saranno presenti e si uniscono idealmente a coloro che hanno affisso lo striscione, inoltre si preparano altre iniziative per la memoria delle idee e della splendida risorsa umana ed intellettuale persa dalla nostra Università.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sotto processo per evasione fiscale per la bolletta choc da 1 milione di euro

  • Cronaca

    Pasqua sicura sui treni e nelle stazioni, i consigli di sicurezza della Polfer

  • Cronaca

    Rissa nel parcheggio del supermercato a Perugia, quattro finiscono in manette

  • Cronaca

    La casetta di legno senza fondamenta è ugualmente un abuso e va demolita

I più letti della settimana

  • Tragedia lungo la strada a Perugia, Stefano muore a 43 anni: lascia tre figli

  • Tragico schianto con la moto, ospedale di Perugia in lutto per la morte di Stefano

  • Inchiesta sanità - Le false accuse per "bastonare" la primaria ribelle di Pediatria

  • Marsciano, schianto tra una moto e un'auto: centauro in codice rosso

  • Sanità, si allarga il numero degli indagati nella maxi inchiesta dell'Umbria

  • Sanità, le intercettazioni. Marini: "Ce l'hai tutte? Ha da fa la selezione...". Duca "Qui ce so le domande"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento