"A Mihajilovic dico che si può vincere": il messaggio del campione Sintini guarito a Perugia dalla leucemia nel 2011

"A Mihajilovic dico: non mollare, si può vincere": non è la solita frase di circostanza dopo l'annuncio del male che sta sconvolgendo la vita del mister del Bologna. Ma arriva direttamente da un campione che ha sconfitto la leucemia e da quel giorno con la sua associazione raccoglie fondi per la ricerca. Stiamo parlando di Giacomo Sintini, campione di volley, che si è curato a Perugia e una volta chiusa la carriera sportiva si è trasferito a Solomeo. Ha affidato questo messaggio ad una importante agenzia di informazione. La sua storia-speranza ha fatto il giro del web. Nel 2011 Sintini fu salvato dal team del reparto di oncoematologia dell'ospedale di Perugia guidato dal professor Brunangelo Falini. Il campione di volley ha ribadito che oggi la medicina è in grado di guarire, in moltissimi casi, la leucemia. Per questo ha invitato A Mihajilovic "a non mollare".

Potrebbe interessarti

  • "Il paradiso delle signore", l'attore umbro Giordano Petri nella nuova stagione della fiction di Rai Uno

  • Laghi dell'Umbria, quelli balneabili e quelli dove godersi la natura

  • Sigaretta addio: come smettere di fumare e perché conviene farlo

  • Infarto, quando si presenta e come intervenire

I più letti della settimana

  • Concorsone del Mibac, 1052 assunzioni a tempo indeterminato: le materie d'esame, i requisiti e come fare domanda

  • Tragedia in vacanza, umbro muore in spiaggia a San Benedetto del Tronto

  • Caos graduatorie, il ministero dell'Istruzione: "Problemi solo per la Primaria, per la Secondaria ruoli assegnati"

  • Perugia, tragedia lungo la strada: inutili i soccorsi, muore a 48 anni

  • Travolta da un'onda e sbattuta contro lo scoglio: Sofia muore a 22 anni

  • Braccio e gamba amputati dopo l’incidente, ecco le condizioni di Valeria: il bollettino medico

Torna su
PerugiaToday è in caricamento