"A Mihajilovic dico che si può vincere": il messaggio del campione Sintini guarito a Perugia dalla leucemia nel 2011

"A Mihajilovic dico: non mollare, si può vincere": non è la solita frase di circostanza dopo l'annuncio del male che sta sconvolgendo la vita del mister del Bologna. Ma arriva direttamente da un campione che ha sconfitto la leucemia e da quel giorno con la sua associazione raccoglie fondi per la ricerca. Stiamo parlando di Giacomo Sintini, campione di volley, che si è curato a Perugia e una volta chiusa la carriera sportiva si è trasferito a Solomeo. Ha affidato questo messaggio ad una importante agenzia di informazione. La sua storia-speranza ha fatto il giro del web. Nel 2011 Sintini fu salvato dal team del reparto di oncoematologia dell'ospedale di Perugia guidato dal professor Brunangelo Falini. Il campione di volley ha ribadito che oggi la medicina è in grado di guarire, in moltissimi casi, la leucemia. Per questo ha invitato A Mihajilovic "a non mollare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • "Mi ha ridotto così divertendosi": Caterina denunciando tutto è riemersa dall'abisso: massacrata ma viva

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Ingegneri, architetti, scienziate e statistici: i laureati che mancheranno nei prossimi anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento