LA STORIA Due perugini tra i ragazzi dei raggi cosmici al Gran Sasso

Sono 29 studenti di scuole superiori, arrivano all’Aquila da 14 Regioni italiane, per conoscere e approfondire la fisica dei raggi cosmici. I ricercatori dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare-INFN e il GSSI-Gran Sasso Science Institute li hanno scelti per uno stage pratico – ospitato dai Laboratori Nazionali del Gran Sasso (LNGS) dell’INFN e dal GSSI – Gran Sasso Science Institute - in seguito alle attività dell'ultimo International Cosmic Day, una giornata all’insegna dei raggi cosmici che si è tenuta in tutto il mondo lo scorso 29 novembre e che ha visto la partecipazione di ben 14 sedi INFN, tra cui la sezione di Perugia, e del GSSI in Italia. Le attività dello stage iniziano questa mattina e si concluderanno il 17 aprile.

Per Perugia partecipano i due studenti A. Galletti e B. Cicioni dell’Istituto Onnicomprensivo "Salvatorelli-moneta" di Marsciano, che si sono distinti su tutti gli altri partecipanti nella preparazione di una relazione sulle attività svolte durante l’International Cosmic Day. Le ragazze e i ragazzi visiteranno i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN e il GSSI - Gran Sasso Science Institute a L'Aquila ed effettueranno misure a diverse quote, per poter apprezzare l’aumento del flusso dei raggi cosmici in relazione all’altitudine. Durante le attività saranno guidati dagli esperti dell’INFN e del GSSI e accompagnati da alcuni docenti delle scuole partecipanti.

Nel dettaglio, questa mattina si terrà un primo incontro al GSSI, con seminari di docenti e ricercatori esperti nel campo dei raggi cosmici, verranno date indicazioni sul programma e saranno le prime misure sperimentali. Nel pomeriggio i rilievi saranno invece fatti sull’AltopianO delle Rocche in provincia dell'Aquila, a differenti altitudini e località. È significativo il fatto che proprio su queste montagne furono effettuati anche i primi studi di Domenico Pacini, autore di altre successive misure che portarono all’evidenza, insieme a quelle effettuate da Viktor Hess, dell’esistenza dei raggi cosmici, all’inizio del secolo scorso. Domani sarà il momento delle misure alle quote più alte: i partecipanti raggiungeranno Campo Imperatore (2100 m s.l.m.) all'interno del comprensorio del Gran Sasso. Nel pomeriggio visiteranno i laboratori sotterranei dell’INFN e lì faranno ulteriori misure. In serata, i partecipanti si recheranno al GSSI per la riunione finale con l’analisi di tutti i risultati e la conclusione dei lavori.

Potrebbe interessarti

  • Alcol denaturato, un potente disinfettante per l'igiene domestica

  • Spazzatura, come disinfettare i bidoni ed evitare il cattivo odore, specie d'estate

  • Peperoncino, tutti i pro e i contro di una spezia molto amata da tanti

  • Mai in frigorifero: i cibi che si conservano altrove

I più letti della settimana

  • Tragedia in ospedale, cade dalle scale e muore a 26 anni

  • Tragedia in centro storico, ragazza di 28 anni trovata morta

  • Tragedia all'ospedale, studentessa universitaria cade dalle scale e muore

  • Sostiene un esame a Medicina e precipita dalle scale dell'Ospedale: muore a soli 26 anni

  • Investito sulla E45, il testimone: "Ho cercato di convincerlo a salire in auto, poi si è lanciato sulla strada"

  • A piedi sulla E45, travolto e ucciso da un'automobile

Torna su
PerugiaToday è in caricamento