L'INVIATO CITTADINO Via della Madonna, quella targa impiastricciata di scritte e adesivi, esempio di inciviltà

Via della Madonna, quella targa odonomastica è impiastricciata di scritte e adesivi, un palese esempio di inciviltà. Il rimbocco che collega via della Viola con via Imbriani ha una vicenda antica che incrocia storia e religiosità popolare. La vulgata recita che in questa strada, non lontana dall’ex convento di San Fiorenzo, esisteva un appartamento che i frati vendettero a un privato. Costui tentò di coprire con un muro un’immagine della Vergine affrescata, ma avvenne una specie di miracolo che impedì l’azione. Tanto che l’icona fu distaccata e conferita dentro la chiesa di San Fiorenzo.

Ora, in questa strada, di gente non ce n’è rimasta molta e la toponomastica interessa ben pochi. Tanto che, per anni, l’intersezione con via della Viola è stata priva della tabella odonomastica, piombata a terra e andata in frantumi. Nel frattempo, un pittore che opera in zona aveva disegnato in una nicchia una Madonna “nera” con Bambino.

Poi il Comune ha provveduto a rifare e montare la targa marmorea. Fin qui tutto bene. Fin quando un incivile vi ha appiccicato un primo adesivo pubblicitario. Il cattivo esempio è stato seguito da numerosi altri dissennati che hanno incollato pubblicità di birre, di tatuaggi e quant’altro. Non poteva mancare l’acronimo ACAB (“All cops are bastards”, Tutti i poliziotti sono dei bastardi), titolo del film del 2012 di Stefano Sollima. Sigla – in questo, come in altri casi – del tutto fuori contesto. Oltre agli adesivi, non mancano scritte, scarabocchi, ghirigori, degni del peggior Bronx.

Colpa del primo balordo che ha dato la stura a una sequenza di comportamenti errati. Che fare? Rimuovere quegli adesivi e vigilare perché il fatto non accada di nuovo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Umbria, proclamati gli eletti in consiglio regionale: tutti i nuovi consiglieri, le biografie

  • Chiuso per 15 giorni il bar della droga, anche il Tar conferma

  • Beccato con la patente falsa, chiama la moglie e l'amico, ma anche loro hanno il documento contraffatto: denunciati in tre

  • Rischio microbiologico, lotto di Acqua Nepi richiamato dal Ministero della Salute

  • Investito mentre cammina in strada, grave 19enne: è in prognosi riservata

  • Muore a soli 42 anni dopo la caduta da un lettino dell'Ospedale: indagati medico e fisioterapista

Torna su
PerugiaToday è in caricamento