L'INVIATO CITTADINO Quel pozzo alla Pescaia ha le spallette pericolanti. Urge intervenire

Non basta piazzare il nastro bianco-rosso di pericolo, lasciando la situazione di pericolo

Quel pozzo alla Pescaia ha le spallette pericolanti ed è insicuro. Urge intervenire. Non basta piazzare il nastro bianco-rosso che denuncia precarietà. Il Parco della Pescaia (mai più Verbanella, errore colossale e tradimento della toponomastica storica perugina!) chiede aiuto. I pensionati dell’Ada (Associazione Diritti degli Anziani) fanno quello che possono, ma non sono in grado d’improvvisarsi muratori.

Ci sono diverse situazioni precarie che richiedono interventi, anche in economia. Uno di questi è legato alla presenza dello storico pozzo, di notevole profondità, la cui acqua veniva un tempo utilizzata per innaffiare ortaggi. Qui c’era una ricca produzione di frutta e verdura e la zona (prima del “rettifilo”) costituiva una comoda scorciatoia per salire in centro, procedendo, come si dice, “a traverso”. Poi la strada, l’urbanizzazione, la trasformazione, che poi significa cementificazione.

Ricordo personalmente le lotte contro la società Verbanella che aveva ottenuto il permesso di cementificare questa zona bellissima. Eravamo ragazzi, pieni di ideali e ideologie. Ma, con la sola forza della protesta nonviolenta (ah, Capitini!) l’avemmo vinta sulla speculazione. Invero specularono in altra zona, in via Campo di Marte, vicino all’allora cinema Lux. Ma salvammo la Pescara, così chiamata dall’antica attività di allevamento del pesce in età medievale.

Come sia, tanto le antiche peschiere medievali che il pozzo ottocentesco ancora sopravvivono. Solo che quel pozzo ha le spallette (ricordo la trave di appoggio per l’attingimento) cadenti. Quella a sinistra, rispetto all’edificio, è quasi del tutto staccata. La vera in pietra e mattoni è spaccata. La copertina dell’orlo scollata. Che si aspetta a intervenire?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cresima e comunione insieme, l'arcivescovo cambia tutto: niente padrini e madrine per tre anni

  • Boato nella notte, salta in aria la vetrina del negozio di Acqua&Sapone di Madonna Alta

  • Carrefour sbarca in Umbria: ecco quanti saranno i punti vendita

  • Bambina di 12 anni all'ospedale per mal di pancia, ma è incinta

  • Pranzo della Comunione per 60 persone, ma nessuno paga il conto: nonno sotto processo

  • Schianto in galleria: grave una mamma, ferite lievi per i figli che viaggiavano con lei

Torna su
PerugiaToday è in caricamento