Nuove aperture in centro storico: Yamamay sbarca in Corso Vannucci e va forte

“Non solo calze e mutande: vendiamo intimo per tutti, ma anche abbigliamento per tutta la famiglia e tanto altro”. Parla la responsabile del nuovo negozio Yamamay (in corso Vannucci, ex Fagioli)

“Non solo calze e mutande: vendiamo intimo per tutti, ma anche abbigliamento per tutta la famiglia e tanto altro”. Parla la responsabile del nuovo negozio Yamamay (in corso Vannucci, ex Fagioli) aperto nel giorno del black freeday e ormai divenuto una solida realtà.

La presenza del “magnà e del calzà” al corso e in via Mazzini (il negozio ha un versante, solo come vetrina, anche sulla via del commercio) è un dato di fatto. Non c’è apertura, come prima nell’esercizio di Federico Seymour, ma vetrina ampia e curata.

La varietà merceologica di Yamamay si può toccare con mano. È vero che la vetrina può trarre in inganno, in quanto propone intimo sexy a prezzi popolari: tutta giocata com’è su bustini, reggicalze, mutandine di pizzo. Insomma: quello che un uomo regala alla compagna per fare un regalo… a se stesso.

Ma la vetrina su via Mazzini, accanto all’ex edicola, propone, ad esempio, un’offerta di “prendi tre pigiami e ne paghi due”. La responsabile ci mostra poi anche indumenti “da sopra”: ossia vestitini ammiccanti, in formula “ti vedo e non ti vedo”. Pare che tirino. Anche perché – come si dice – il vero regalo è quello “inutile e sfizioso”.

Ma, insomma, il negozio funziona o no? Parrebbe di sì. Domenica mattina, ore 11: in giro poca gente ma da Yamamay, nel giro di un quarto d’ora, una decina di clienti. Il negozio è in franchising e il titolare è lo stesso che ha l’attività al Gherlinda, il terzo in Italia per importanza. “Un negozio ‘contenitore’ per strepitose idee regalo”, puntualizza una gentilissima commessa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Unica lacuna esteriore: manca l’insegna, pur essendo tutto predisposto per piazzarla. Tempi burocratici, lungaggini. “Ma questo, per favore, non lo dica”. L’Inviato Cittadino, invece, lo dice e lo sottolinea. Perché la verità non deve far paura a nessuno. E chi di dovere, comunque, dovrà pur sbrigarsi a concedere le necessarie autorizzazioni. Con le tredicesime in rampa di lancio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso pubblico, 2133 assunzioni a tempo pieno e indeterminato: il bando

  • Covid19, parte l'indagine sierologica a Perugia: Istat seleziona cittadini, occhio al numero telefonico

  • Coronavirus, la Usl Umbria 2: "Quattro nuovi casi di positività", tamponi ai familiari

  • Scontro tra auto a Umbertide: morte due persone, un'altra è rimasta ferita

  • Temptation Island, la coppia perugina è già sul punto di scoppiare. Alessandro furioso, Sofia si rilassa tra carezze e balli bollenti

  • Umbria, tragedia a Terni: trovati morti a 15 e 16 anni, indagini in corso

Torna su
PerugiaToday è in caricamento