IL PERSONAGGIO Intitolare il parco di Ponte San Giovanni a Paolo Vinti? Una buona idea e la politica non c'entra niente...

Perchè una giunta di centrodestra (più civici) guidata da Andrea Romizi, dovrebbe dedicare il parco di via della Scuola a Ponte San Giovanni ad un giornalista-scrittore-visionario-comunista come è stato Paolo Vinti, l'uomo delle due cravatte? In primis perchè c'è una richiesta ufficiale che arriva dal Partito Comunista di Rizzo che a Perugia a un suo seguito di nicchia (alle elezioni intorno all'1 per cento) a cui bisogna dare una risposta dopo averla analizzata.

"Ad oggi, la commissione non ha dato alcun riscontro alla nostra proposta" scrivono i proponenti "Tuttavia, crediamo che la ferma risposta dell’intera cittadinanza al recente atto di vandalismo ai danni di un suo ritratto esposto in via della Viola testimoni quanto Vinti, fosse diffusamente amato e rispettato. Per questo motivo, rinnoviamo la proposta di intitolare a questo personaggio di spicco nel panorama politico e culturale cittadino il parco di Ponte San Giovanni, certi che questa proposta incontri il consenso di tutti i perugini".

In seconda battuta intitolare una via a Paolo Vinti non sarebbe un atto politico, un ennesimo personaggio della sinistra reso immortale o un contentino. Ma tutti conoscevano Paolo Vinti, tutti gli volevano bene, tutti avevano da imparare qualcosa da lui. Marciava con i giovani studenti, declamava in locali di una perugia che non esiste più. Era tra i pochi, con la sua sigaretta, ad essere presente ed estasiato della città anche ad agosto quando ci sono addetti ai lavori e qualche turista. Paolo rappresenta anche la perfetta integrazione di un individuo "unico" in un contesto sociale ed economico omologato, dove si tende ad essere tutti uguali nel linguaggio e nel vestiario, nelle mode.

E concludo: Paolo era un giornalista vero, con un dono della sintesi unico al mondo, certamente visionario. Non era un buonista, ma un ottimista planetario. Sarebbe bello andare a Ponte San Giovanni è parlare un po' di poesia, di natura, di mondo, di amore... nel parco Paolo Vinti in via della scuola. Non è politica. Ma omaggio alla diversità e alla peruginità senza tornaconti. Insomma tanta roba pulita. 
 

Potrebbe interessarti

  • Occhio ai falsi amici della dieta: i cibi insospettabili che non fanno dimagrire

  • Casa in disordine, addio: ecco le tecniche per imparare a mantenere tutto a posto

  • La passione per il vino porta David e Victoria Beckham in Umbria

  • Grande Fratello 2019, la vincitrice Martina Nasoni: "Dovrò operarmi di nuovo al cuore"

I più letti della settimana

  • Perugia, trovato morto in casa con la gola tagliata: indagini in corso

  • Don Matteo torna a Spoleto e gli albergatori chiedono il conto al Comune

  • Umbria, trovato cadavere in un campo: indaga la polizia scientifica

  • Maltempo in provincia di Perugia, alberi in fiamme, tante cadute, incendi boschivi: i comuni più colpiti

  • Nomine & Poltrone - Concorso per presidi, ecco i nomi dei 37 nuovi dirigenti scolastici in Umbria

  • Tragico incidente a Castiglione del Lago, schianto tra una moto e un camion: Luca muore a 37 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento