INVIATO CITTADINO Il Comune raddoppia le inaugurazioni e… divide la gloria a metà

È ormai diventata regola: due è meglio che uno. Accadde anche per la rotatoria Martiri di Via d’Amelio, davanti alla questura al Pian di Massiano

Il Comune raddoppia le inaugurazioni e… divide la gloria a metà. Bella quella piazza intestata al senatore Giorgio Spitella in zona Università per Stranieri (Palazzine Valitutti e Lupattelli) dentro il parco di Santa Margherita. Peccato che la cerimonia di stamane si sia svolta in tono minore e con qualche coda al veleno. È ormai diventata regola: due è meglio che uno. Accadde anche per la rotatoria Martiri di Via d’Amelio, davanti alla questura al Pian di Massiano.

Prima ci fu la scopertura della targa odonomastica, con la presenza del questore, del Siulp e di numerosi agenti, con l’onorevole Gallinella e altri membri delle istituzioni. Promotore il vicepresidente della Commissione toponomastica Carmine Camicia. Poi, qualche tempo dopo, un nuovo evento col sindaco e l’assessore Vagué.

Stamane, l’infaticabile Camicia attendeva la figlia di Spitella e varie figure legate alla Stranieri. Ma non si sono fatti vedere. Tanto che il vicepresidente della Toponomastica ha telefonato alla figlia del senatore la quale ha dichiarato, in viva voce, di essere stata chiamata dal Comune che l’ha invitata a non presenziare alla cerimonia in parola. Lo stesso pare sia accaduto nel caso di altri personaggi. L’evento è stato comunque celebrato, con tanto di corona (si dice, pagata di tasca dal vicepresidente) e con un discreto numero di cittadini, venuti con l’intenzione di onorare il nome e la memoria di un politico che tanto ha fatto per la cultura, per la formazione dei giovani, per l’Università per Stranieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cose che succedono solo a Perugia. Ma com’è possibile – ci si chiede – che un evento pubblico ufficialmente annunciato (era presente Rai 3) venga di fatto smentito dagli stessi uffici del Comune? Non è sempre vero che due è meglio di uno. O, se accade l’imprevedibile, significa che c’è qualcosa che non va. Ai posteri…

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, due persone in mezzo alla strada tirano calci alle auto: ma uno dei due finisce al "tappeto" (le foto)

  • Doveva restare in quarantena, ma un camionista ha continuato a lavorare: poi il malore, era positivo al coronavirus

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria al 3 aprile: tutti i dati per comune

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

  • Coronavirus, il bollettino in Umbria 2 aprile. Altri segnali positivi: aumentano i guariti e 4mila fuori dall'isolamento, contagiati di nuovo in calo

Torna su
PerugiaToday è in caricamento