A tutto shopping (e non solo), torna la grande Fiera dei Morti in tre super piazze: gli stand, le curiosità e le novità

Quest'anno saranno protagonisti anche i Birrifici artigianali dell'Umbria. Piazza Matteotti torna la vetrina delle specialità della tavola, Pian di Massiano si riempie di 518 stand. Dall'1 al 5 torna la grande fiera

Tre location: Piazzale Umbria Jazz, centro storico e Piazza del Bacio. Oltre 600 stand e cinque giorni all’insegna dello shopping di qualità. Sono questi i numeri della storica Fiera dei Morti che aprirà i battenti il primo Novembre (fino a lunedì 5). “Abbiamo lavorato sulla riqualificazione delle nostre fiere e anche quest’anno avremo cibo, artigianato di qualità, oltre alla presenza delle Città gemelle di Perugia, che torneranno con i loro stand in Piazza IV Novembre".

VIDEO - Torna la fiera dei morti, Mercuri presente la nuova edizione: "Non solo acquisti, ma riportiamo le persone ad incontrarsi in piazza"

L’assessore del Comune di Perugia, Cristiana Casaioli, all’apertura della conferenza per illustrare nel dettaglio la fiera, ha voluto sottolineare come anche quest’anno Piazza del Bacio ospiterà gli stand in un territorio “che ha bisogno di rinascere”.  E infatti, la prima novità di questa edizione, riguarderà proprio Fontivegge. 

VIDEO - La fiera dei morti: una tradizione che piace anche ai giovanissimi. Ecco cosa ne pensano

Nella piazza del quartiere, si daranno appuntamento le Pro Loco del perugino e dell’Umbria per promuovere i bellissimi borghi della nostra regione, oltre che proporre una serie di eventi ed animazione pensati per grandi e piccoli. Piazza del Bacio diventerà quindi un luogo di valorizzazione delle tante piccole realtà dell’Umbria. Una piazza, quella del quartiere già al centro di un progetto di riqualificazione del Comune, che sarà una vetrina per far conoscere le realtà locali, i prodotti gastronomici dei piccoli borghi e le loro tradizioni. Tutto questo grazie all'Umpli Comitato Locale del Perugino, alle 60 Pro Loco, alle associazioni, artigiani e aziende locali. 

Ma tra le sorprese che la fiera ha in serbo per i visitatori, anche l’eccellenza dei birrifici artigianali dell’Umbria come ha ricordato in conferenza stampa Sergio Mercuri, presidente del Consorzio Perugia in Centro. Al Centro Servizi Gaelazzo Alessi, il 3 e il 4 novembre, gli artigiani della birra presenteranno i loro prodotti in una due giorni di degustazioni con piatti e ricette a base di birra.

I dettagli della Fiera dei Morti Come ricordato, gli stand abbracceranno tre piazze principali: a Pian di Massiano, con 518 espositori, si potrà trovare un’ampia offerta di prodotti: dai vestiti alla casa, dalla bigiotteria ai giocattoli fino all’erboristeria e alla ferramenta. E ancora: biancheria, casalinghi, quadri, stampe, tappeti. Gli stand saranno aperti tutti i giorni dalle 9 alle 21.

In Centro storico – sede originaria della Fiera dei Morti - gli 80 standisti coordinati dal Consorzio Perugia in Centro e dall’associazione Farefacendo offriranno al pubblico prodotti trasversali: dalle specialità gastronomiche ai prodotti di artigianato come quelli che saranno esposti negli stand di Corso Vannucci e di via Mazzini.

“Vetrina” deputata ai piaceri della tavola e allo street food, sarà invece Piazza Matteotti, mentre Piazza IV Novembre tornerà ad ospitare, per il secondo anno consecutivo, le Città gemelle di Perugia. Dalle spezie e profumi di Aix – en Provence ai formaggi e wurstel di Bratislava all’artigianato tipico della Slovenia. Senza dimenticare i tessuti tipici di Potsdam, le sete dipinte di Tubingen e le curiosità tipiche degli Stati Uniti, in particolare con Seattle.

Tantissimi gli aventi che faranno da corollario alla Fiera: dalla mostra a cura dall’associazione G.B. Vermiglioni e dedicata alle cartoline della Fiera dal 1996 ad oggi, alla raffigurazione di scene di vita contadina a cura delle Pro Loco di Ripa e Pro Arna che inaugureranno la fiera in Piazza del Bacio. Ricco il calendario pensato per rendere viva la piazza, che andranno ad affiancare la presenza di spazi espositivi (circa 60) con prodotti tipici di ciascuna località e artigianato, a cura delle associazioni Creatività, L'ingegno e Api. Domenica 4 novembre, alle 11, in piazza si terrà il Raduno di moto e vespe d'epoca, nel pomeriggio esibizione di Street Dance e a chiudere, lunedì 5 novembre, lo spettacolo degli alunni dell'Istituto comprensivo Perugia 1 che si esibirà con canti dedicati alla memoria del 4 Novembre. 

Inoltre, per venire incontro alle esigenze di spostamento dei cittadini, anche quest’anno – è stato ricordato in conferenza dall’assessore Casaioli – sarà in vigore il Biglietto Unico Perugia 24h per autobus e minimetrò valido per tutta la giornata al costo di 3,50 euro. Gratis per i bambini sotto i 12 anni. La sosta invece avrà il costo di 3.50 euro per cinque ore nei parcheggi di Fonti di Veggio, Bellocchio e Autosilo dell’area Fontivegge.

Il taglio del nastro è in programma giovedì 1 Novembre alle ore 10 a Pian di Massiano, a seguire alle 11 a Fontivegge e alle 12 in centro storico. In conferenza stampa sono intervenuti l'assessore Casaioli, il Presidente Unpli Comitato locale del Perugino, Antonio Pucci e il presidente del Consorzio Perugia in Centro, Sergio Mercuri che ha esortato: "Perugini, tornare in centro storico". 

Il ricco programma è consultabile sul sito: www.fieradeimorti.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

Torna su
PerugiaToday è in caricamento